Calendario serie A: i criteri del sorteggio. Data, orario e dove vederlo in tv

Alle ore 12 del 24 giugno verrà stilato il programma del nuovo campionato. Ecco tutto quello che c'è da sapere
Calendario serie A: i criteri del sorteggio. Data, orario e dove vederlo in tv© LAPRESSE
3 min

Sale l'attesa per la compilazione del calendario della Serie A 2022-23, con la cerimonia che si terrà alle ore 12 del 24 giugno. Confermata l'asimmetria tra girone d'andata e di ritorno, una novità introdotta lo scorso anno ma già in uso da diverso tempo in altre leghe. La rincorsa al Milan campione d'Italia partirà il 14 agosto, in anticipo rispetto al solito perché la Serie A si fermerà tra novembre e dicembre per lasciare spazio al Mondiale in Qatar, il primo della storia in inverno. La chiusura delle ostilità è prevista invece per il 4 giugno. Non si arrivava così lunghi dal 2001, quando a sconvolgere il calendario furono le Olimpiadi di Sidney e la Roma si laureò campione - terzo scudetto della storia giallorossa - addirittura il 17 giugno. La novità principale del prossimo campionato sarà il ritorno dello spareggio in caso di arrivo a pari punti per assegnare lo scudetto e per decidere le retrocessioni: rimarrà invece in vigore la regola dei confronti diretti per quel che concerne i piazzamenti e, pertanto, la qualificazione alle coppe europee.

Calendario Serie A 2022-2023, ecco dove vederlo in tv e streaming

Il sorteggio del calendario del campionato di Serie A 2022-23 sarà trasmesso in diretta tv e streaming da Dazn, oltre che sul canale ufficiale YouTube della Lega. Sul nostro sito sarà possibile seguire l'evento, a cui parteciperanno i dirigenti di tutte le squadre, in diretta.

I criteri del calendario di Serie A 2022-23 

Ecco i criteri dei quali verrà tenuto conto nella formazione del nuovo calendario del massimo campionato: 

- è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società: Empoli-Fiorentina, Inter-Milan, Juve-Torino, Lazio-Roma e Napoli-Salernitana.

- una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri;

- non possono essere programmati scontri tra Milan, Inter, Napoli, Juventus, Lazio, Roma e Fiorentina nei turni infrasettimanali;

- non sono previsti derby nei turni infrasettimanali e alla prima giornata;

- le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Milan, Inter, Napoli, Juventus) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Roma) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Fiorentina) nelle giornate di campionato comprese tra due turni consecutivi di Coppe Europee;

- in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Commenti