Attenti, l'Argentina vuole i suoi gioielli

Scaloni avrebbe intenzione di chiedere ai nazionali di rinunciare all'ultima giornata di campionato prima del Qatar
Attenti, l'Argentina vuole i suoi gioielli
3 min
Nicola Balice
TagsargentinaMondialiSerie A

TORINO - Come se gli infortuni non fossero bastati. Come se il calendario non fosse già abbastanza compresso. Come se i club non avessero già pagato abbastanza dazio sull'altare di un Mondiale in pieno autunno. Ora inizia a circolare l'ipotesi di un'ulteriore richiesta alle società, quella di concedere alle nazionali qualche giorno in più per prepararsi alla rassegna iridata del Qatar. La notizia arriva dall'Argentina e ha già fatto parecchio rumore. Secondo l'anticipazione di Doble Amarilla, infatti, Lionel Scaloni avrebbe intenzione di chiedere ai propri giocatori di rinunciare all'ultimo impegno di campionato prima del Mondiale in Qatar. O per meglio dire, vorrebbe che i suoi in odore di convocazione possano chiedere in prima persona ai rispettivi club di essere risparmiati almeno nel week-end del 12 e 13 novembre, appoggiati dall'Afa (la federazione argentina) e dalla Conmebol (l'equivalente della Uefa in Sudamerica). Un'idea che, secondo quanto riferito sempre da Doble Amarilla, frullerebbe nella testa anche di altre selezioni. Ma che difficilmente potrà essere accolta dalle società, già fortemente condizionate dal calendario internazionale: se la richiesta dall'Argentina dovesse concretizzarsi e persino essere accolta, si innescherebbe un effetto domino che potrebbe portare sostanzialmente al rinvio dell'ultimo turno, senza possibilità di recuperarlo agilmente però.

Argentina, Messi e Lautaro show: battuto l'Honduras 3-0
Guarda la gallery
Argentina, Messi e Lautaro show: battuto l'Honduras 3-0

Per esempio

Più facile che il tutto possa svilupparsi in base a buoni rapporti tra giocatori e club o allenatori, guardando anche al calendario. Tutte le grandi squadre, d'altronde, arriveranno all'ultimo atto di questa prima parte di stagione dopo aver disputato un ulteriore tour de force da 12 partite in 40-45 giorni (8 solo in serie A), chiunque dovrà comunque essere gestito secondo un turnover che possa limitare il rischio infortuni. Provando a guardare in casa Argentina, c'è praticamente tutta la rosa pensata da Scaloni impegnata nei principali campionati europei. Il debutto al Mondiale è previsto il 22 novembre contro l'Arabia Saudita, rimangono da definire gli impegni di preparazione con una o addirittura due amichevoli. Da qui deriva il bisogno di non vedere gli argentini in campo ancora nell'ultimo week-end previsto dai campionati. In Italia ci sono anche dei big coinvolti: pensate se l'Inter dovesse fare a meno di Lautaro Martinez e Correa contro l'Atalanta priva di Musso (zigomo permettendo) o se la Juve dovesse rinunciare per questo motivo a Paredes e Di Maria contro la Lazio. E ancora, se la Roma dovesse ospitare il Toro con Dybala spettatore per questo motivo, senza dimenticare tutti gli altri giocatori che sognano un posto in Qatar come Simeone del Napoli e Perez dell'Udinese (contro proprio sabato 12 novembre) ma anche Nico Gonzalez della Fiorentina impegnata a San Siro contro il Milan. Sui social intanto i tifosi si sono già espressi, l'idea andrebbe respinta, i club dovrebbero imporsi. Ma Scaloni ci proverà davvero?

Dybala con l’Argentina continua l’allenamento per i mondiali di calcio
Guarda il video
Dybala con l’Argentina continua l’allenamento per i mondiali di calcio


Serie A, i migliori video

Commenti