Verona-Lazio, pagelle in pillole: Pedro top, Luis Alberto flop, Cataldi non brilla

I migliori e i peggiori della partita pareggiata al Bentegodi: spettacolare gol dello spagnolo, Ngonge spicca tra gli scaligeri
Verona-Lazio, pagelle in pillole: Pedro top, Luis Alberto flop, Cataldi non brilla© © Marco Rosi / Fotonotizia
3 min
Adriano Stabile
TagsVeronaLazioPagelle

La Lazio non va oltre l'1-1 in casa del Verona, vanificando un buon primo tempo con una ripresa meno brillante. Pedro illude Sarri grazie a un magnifico gol poco prima dell'intervallo poi Ngonge, il migliore della formazione veneta, ripristina l'equilibrio con un colpo di testa su assist di Lazovic. Non eccelle Immobile, ma dà segnali di crescita confortanti, andando due volte alla conclusione pericolosa nei primi 45 minuti di match. Bravo Provedel, che dopo un'inizio balbettante si mette in luce con parate super su Depaoli e Doig. Volitivo Zaccagni, che si spegne un po' con il trascorrere della partita. Ecco i migliori e i peggiori del match del Bentegodi:

TOP

Pedro 7

Il numero 9 della Lazio inizialmente sonnecchia, poi prende le misure con un tiro fuori al 43' e quindi si accende con il magnifico gol realizzato a fine primo tempo. L'attaccante spagnolo addomestica il pallone di destro, si gira su se stesso e fa partire un micidiale sinistro che batte Montipò. Nella ripresa manca il tocco vincente di pochissimo su cross di Zaccagni.

Ngonge 7

Il 22enne belga, nuovo acquisto del Verona nel mercato di gennaio, trova il primo gol in Italia alla seconda presenza in Serie A. Punisce Provedel con una incornata da manuale e in almeno un altro paio di circostanze si fa pericoloso con iniziative che denotano tecnica e personalità.

Milinkovic-Savic 6,5

Il serbo è il migliore del centrocampo titolare della Lazio, al netto di qualche piccola sbavatura: sfiora il gol su punizione a inizio gara, è spesso nel cuore dell'azione, combatte dalla metà campo in su e delizia il pubblico con colpo di tacco a servire Vecino. Prestazione buona.

FLOP

Cataldi 5,5

Sarri gli consegna le chiavi del centrocampo, ma il numero 32 incide poco sul match del Bentegodi. A onor del vero mette la firma sull'assist del gol di Pedro: il merito però è soprattutto dello spagnolo, che trasforma in oro il pallone servitogli dal compagno. Dopo un'ora di gioco viene sostituito con Vecino.

Luis Alberto 5

A Verona il Mago biancoceleste è evidentemente appannato, nonostante parta ancora una volta dall'inizio. Tocca pochi palloni e senza precisione. A inizio match tenta il colpo di tacco, che però non va a buon fine, poi vanifica una pericolosa ripartenza con un passaggio fuori misura. Il brutto pomeriggio è certificato da un calcio d'angolo battuto malissimo nella ripresa.

Doig 5

Il 20enne attaccante scozzese non spicca per abilità tecnica, almeno stasera. Al 19' spara incredibilmente alto il pallone del possibile vantaggio del Verona, raccogliendo una respinta di Provedel su tiro di Ngonge. Al 56' manca il 2-1 scaligero facendosi ipnotizzare, a pochi passi dalla porta, dall'estremo difensore biancoceleste. In più di un'occasione controlla in maniera imprecisa la sfera, manandola in out.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti