Stemmi Serie A 23/24, i loghi dei club: storia ed evoluzione 

Una panoramica sugli storici stemmi di tutte le squadre partecipanti a questa stagione di Serie A TIM. Valori, identità locale e cultura
Stemmi Serie A 23/24, i loghi dei club: storia ed evoluzione 
7 min

Gli stemmi delle squadre di calcio non sono solo distintivi visivi; sono emblemi carichi di storia, orgoglio e identità locale. Ogni stemma riflette la cultura, la storia e i valori della squadra e della città che rappresenta. Di seguito, esploreremo alcuni degli aspetti distintivi degli stemmi delle squadre della Serie A TIM 2023/2024. 

Stemmi delle squadre di Serie A

Ecco l'elenco degli stemmi realizzato squadra per squadra, con una breve analisi su grafica, simbologia e cultura dei loghi. 

  • Atalanta:  lo stemma dell'Atalanta presenta una silhouette stilizzata della dea greca Atalanta su uno sfondo blu e nero, i colori del club. Il design è semplice ma evocativo della mitologia e della velocità, qualità associate alla dea cacciatrice.
  • Bologna: il Bologna FC ha uno stemma che incorpora i colori del club, rosso e blu, con un cerchio che contiene le iniziali "FCB" al centro. In alto è presente una stella, che simboleggia i successi del club nel campionato italiano.
  • Cagliari: lo stemma del Cagliari Calcio è caratterizzato da un scudo che combina i colori rosso e blu. La figura emblematica dei "quattro mori", profondamente radicata nell'identità della Sardegna, è stata non solo ingrandita ma anche resa l'elemento centrale del design. 
  • Empoli: l'Empoli FC utilizza uno stemma che è uno scudo con una banda diagonale azzurra che attraversa uno sfondo bianco. In alto a sinistra, si trova il giglio di Firenze, simbolo della regione Toscana.
  •  Fiorentina: lo stemma della Fiorentina è uno dei più distintivi, con il giglio rosso, o fleur-de-lis, su uno sfondo viola. Il giglio è un simbolo storico di Firenze, la città del club.
  • Frosinone: lo stemma del Frosinone Calcio presenta i colori giallo e azzurro del club. Il design è uno scudo con il leone rampante, che è un simbolo della città di Frosinone.
  • Genoa: il Genoa, il club più antico d'Italia, ha uno stemma che presenta un grifone, la creatura mitologica metà leone e metà aquila, su uno sfondo rosso e blu, i colori del club.
  • Hellas Verona: lo stemma dell'Hellas Verona FC presenta un mastino, il cane simbolo della città di Verona, insieme ai colori giallo e blu del club. Il design è uno scudo con una scala, che è un riferimento alla famiglia Scaligeri, storici signori di Verona.
  • Inter: l'Inter ha uno stemma che presenta le lettere "FCIM" in un design circolare con strisce verticali nere e blu, i colori del club. Il cerchio simboleggia l'universalità e l'identità internazionale del club.
  • Juventus: la Juventus ha uno stemma minimalista che presenta le iniziali "J" in bianco su uno sfondo nero, con una striscia bianca verticale che divide lo scudo. Il design è una rappresentazione moderna e stilizzata del nome del club.
  • Lazio: lo stemma della Lazio presenta un'aquila stilizzata, che richiama l'Aquila di Giove, su uno sfondo celeste, il colore del club. L'aquila è un simbolo potente nella mitologia romana e rappresenta la forza.
  • Lecce: Lo stemma dell'US Lecce presenta i colori giallo e rosso del club. Il design è uno scudo con un leone rampante al centro, che è un simbolo della città di Lecce.
  • Milan: lo stemma del Milan presenta la Croce di San Giorgio, simbolo della città di Milano, insieme alle strisce verticali rosse e nere, i colori del club. Il design è semplice ma iconico.
  • Monza: lo stemma dell'AC Monza presenta i colori bianco e rosso del club. Il design è uno scudo con una "M" stilizzata al centro, che rappresenta il nome del club e la città di Monza.
  • Napoli: lo stemma del Napoli è dominato dal celeste e presenta al centro la "N". In passato, ha incluso anche immagini del golfo di Napoli e del Vesuvio, simboli iconici della città.
  • Roma: lo stemma della Roma è caratterizzato dalla Lupa capitolina, un simbolo iconico della fondazione mitologica di Roma, insieme ai colori giallo e rosso della città.
  • Salernitana: lo stemma della Salernitana presenta un cavalluccio marino, simbolo della città di Salerno, su uno sfondo granata, il colore del club.
  • Sassuolo: lo stemma del Sassuolo presenta tre quadrati che rappresentano i colori del club: nero, verde e bianco. Il design è moderno e geometrico.
  • Torino: lo stemma del Torino presenta un toro rampante, simbolo della città di Torino, su uno sfondo granata, il colore del club.
  • Udinese: lo stemma dell'Udinese presenta lo zebretto, un simbolo associato al club, insieme ai colori bianco e nero. Il design è uno scudo con la testa dello zebretto al centro.

Club che hanno modificato il logo

La Juventus è nota per aver fatto uno dei cambiamenti più radicali nel 2017, passando da uno stemma tradizionale con uno scudo e una zebra a un logo molto più minimalista e moderno che presenta solo la lettera "J". L'Inter ha introdotto un nuovo logo nel 2021, semplificando il design e rendendo le lettere "I" e "M" (per Internazionale Milano) più prominenti, pur mantenendo i colori tradizionali nero e blu. Le lettere F e C rimangono invece nel nome e nell’identità del Club: FC Internazionale Milano. La grafica del logo viene così alleggerita. La Roma ha aggiornato il suo stemma nel 2013, semplificando il design della lupa e dei gemelli Romolo e Remo, pur mantenendo i colori tradizionali giallo e rosso.

Club che hanno mantenuto il logo delle origini

Sebbene ci siano state variazioni nel corso degli anni, il Milan ha generalmente mantenuto la Croce di San Giorgio e le strisce rosse e nere nel suo stemma. La Lazio ha mantenuto l'aquila come simbolo centrale del suo stemma per la maggior parte della sua storia, con variazioni minime nel design. Il Genoa, uno dei club più antichi, ha mantenuto il grifone come elemento centrale del suo stemma, anche se il design è stato modernizzato nel corso degli anni.
Anche i club che hanno conservato elementi tradizionali nei loro stemmi hanno spesso apportato modifiche per modernizzare il design o per adattarsi a nuovi standard di branding. Le modifiche possono includere la semplificazione di dettagli complessi, l'aggiornamento di font e colori, o l'aggiunta di elementi per celebrare traguardi specifici.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Commenti