Atalanta, Gasperini: "Il mio futuro? Lo decide la società"

Il tecnico: "Sono soddisfatto della prova contro lo Spezia che è sempre una squadra difficile da affrontare. Per restare ad alti livelli c'è bisogno di un mercato dinamico"
Atalanta, Gasperini: "Il mio futuro? Lo decide la società"© LAPRESSE

LA SPEZIA - L'Atalanta vince sul campo dello Spezia e continua la sua corsa verso l'Europa Legue. Giampiero Gasperini, ha commentato così il 3-1 in terra ligure ai microfoni di Sky Sport. "Mi auguro che l'Atalanta possa ancora togliersi delle piccole soddisfazioni e senza dubbio non è facile restare ad alti livelli in una realtà come Bergamo. Restare in nerazzurro? Sono legato a questa società, ho firmato un contratto a novembre per lavorare, è chiaro che le cose sono un pochino cambiate e quindi vediamo se il club avrà altri programmi. Da parte mia c'è la disponibilità a restare, ho una tale riconoscenza, che sono a disposizione a prescindere dei contratti siglati". Poi l'analisi della partita: "Del risultato non sono arrabbiato, del gol invece si. Un allenatore si deve vergognare di prendere un gol così sull’1-0. Significa che non abbiamo fatto un buon lavoro, ma devo riconoscere che la squadra è stata molto brava in tutti i reparti e in tutte le situazioni. Abbiamo concesso pochissimo allo Spezia che è sempre un avversario difficile da affrontare".

Record trasferta

"E' un record aver ottenuto 12 vittorie esterne, ci eravamo andati vicino negli scorsi anni. Quest’anno l’anomalia è stato proprio il rendimento tra le mura amiche".

Rinnovare per...continuare

"Per restare ad alti livelli c’è bisogno di un mercato dinamico, di inserire sempre più di una o due soluzioni, perchè il calcio si rinnova. In sei anni ci siamo rivoluzionati. Comunque non ci siamo abbassati noi, si sono alzate le altre. Giocare queste partite è più dificile per tutti, c’è un livellamento. Quest'anno il settimo posto sembra un fallimento, fa stravolgere il pensiero. Può vincere oggi l’Atalanta? Più della Coppa Italia non può vincere. Arbitri dello scudetto? No siamo arbitri di noi stessi. Dovremo giocare una partita importante per disputare l'Europa il prossimo anno e la squadra ci tiene molto".

Spezia, non basta Verde: l’Atalanta vince e fa festa
Guarda la gallery
Spezia, non basta Verde: l’Atalanta vince e fa festa

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti