Benevento, Viola è pronto per una "seconda" vita

Dopo otto mesi di calvario per il suo ginocchio, il numero 10 scalpita per il rientro: Inzaghi conta anche sui suoi gol
Benevento, Viola è pronto per una "seconda" vita© Getty Images
TagsSerie ABeneventoInzaghi

BENEVENTO - Con i quattro aggregati alle loro nazionali (Glik, Ionita, Dabo e Lapadula) e Iago Falque che continua a lavorare a parte, a Pippo Inzaghi sarà parso in questi giorni di dirigere degli allenamenti della passata stagione. Non tanto per quella vecchia guardia che è stata parte integrante anche della squadra che ha iniziato questo campionato, quanto per la presenza di quei giocatori che hanno finalmente lasciato l'infermeria e sembrano nuovamente disponibili a riprendersi un ruolo da protagonista. Tra questi c'è Federico Barba che scalpita e che può dare una mano concreta a quella difesa che ha il poco invidiabile record della più perfortata della serie A, ma soprattutto Nicolas Viola, che un ginocchio malandrino ha tenuto lontano dai campi di gioco per ben otto mesi.

Filippo Inzaghi: "Mancati dal punto di vista caratteriale"
Guarda il video
Filippo Inzaghi: "Mancati dal punto di vista caratteriale"

Lockdown

Non c'era ancora il confinamento di primavera quando l'arto di Nicolas cominciò a scricchiolare: il centrocampista calabrese saltò l'ultima partita col Pescara prima della lunga interruzione, era il giorno della festa della donna, 8 marzo. Da lì ad una settimana tutto si sarebbe fermato, anche il mondo del calcio. E quel problema fisico passò in secondo piano, fagocitato dal lockdown. Solo che quando la squadra giallorossa tornò in campo per chiudere i conti con la promozione in A, Viola si fece ancora da parte, sempre più sofferente per quel ginocchio che non voleva saperne di guarire. Fino alla sfida col Pescara le aveva giocato tutte: 27 partite e 9 gol, la sua migliore stagione, oltreché monca.

Benevento steso dallo Spezia. Decidono Pobega e Nzola
Guarda la gallery
Benevento steso dallo Spezia. Decidono Pobega e Nzola

Ma il calvario riprese con la nuova stagione, con il ritiro di Seefeld in Austria, dove fu presente per onor di firma. Fino al 26 agosto, quando approfittando della vicinanza con Innsbruck, e della clinica Hocrum del professor Fink (un luminare a cui si sono rivolti tanti giocatori di serie A, da Chiellini a Zaniolo) il Benevento decise di far sottoporre Viola ad un intervento al ginocchio [...]

Leggi l'articolo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti