Cagliari, Di Francesco: "Col Genoa non è l'ultima spiaggia"

Il tecnico isolano: "Per noi è fondamentale aver recuperato Nandez. Mercato? Cerchiamo qualcuno che sia più idoneo a fare il regista. Strootman lo conosco bene, occhio a Shomurodov"
Cagliari, Di Francesco: "Col Genoa non è l'ultima spiaggia"© Getty Images

CAGLIARI - La crisi del Cagliari, acuita dall'ennesimo ko rimediato contro il Milan la scorsa settimana, fa traballare la panchina di Eusebio Di Francesco. Il tecnico rossoblù domani contro il Genoa deve per forza dare una sterzata alla stagione. Queste le sue parole in conferenza stampa: "L’arma in più di questa settimana è stato lavorare sul sistema di gioco che stiamo usando ultimamente e aver dato continuità a gente come Duncan e Nainggolan che hanno giocato poco in passato, avranno nelle gambe maggiore certezza e sicurezza. L’aspetto psicologico si ripercuote anche su questo lavoro, il ritiro non era punitivo ma la possibilità di creare dei momenti di convivenza che sono pochi di questo tempo e parlare delle difficoltà”. Si parla poi di modulo: "Aver recuperato Nandez è stato fondamentale per avere più scelte. Il 4-2-3-1 e il 4-3-3 sono i sistemi sui cui stiamo lavorando, abbiamo lavorato sulle situazioni e daremo continuità a queste soluzioni. Poi dipende tantissimo dalle caratteristiche individuali degli interpreti. Il regista? Sceglierò domani tra Oliva e Marin".

Serie A, lo scudetto dei social: la classifica del 2020
Guarda la gallery
Serie A, lo scudetto dei social: la classifica del 2020

"In questo momento siamo in difficoltà, il Genoa sta facendo bene ma è solo una lunghezza sopra di noi. Giocheremo una partita più alla pari rispetto a quella del Milan dove sicuramente gli episodi hanno portato sin da subito la partita in una direzione. Affronteremo la partita consapevoli che ci saranno momenti in cui potremo soffrire e momenti in cui proveremo a fare male all’avversario". Il club di Giulini gli ha mostrato fiducia, ma la panchina dell'allenatore abruzzese non è salda: "Mi devo basare anche sulle prestazioni, i risultati negativi sono evidenti. Per me tutte le gare sono fondamentali, parlare di ultima spiaggia per la squadra no per me non saprei cosa rispondere. Ho tanta voglia di combattere e credo fortemente che i risultati arriveranno, mi auguro quanto prima”.

Il mercato dei sardi non è finito: "Cerchiamo sempre un giocatore più adatto per il ruolo di regista. La scelta di Nainggolan regista l’ho presa per la sua condizione, da mezzala avrebbe dovuto correre di più. Aver recuperato Nandez per quel ruolo lì è importante. Ballottaggi? Nessuno ha il posto assicurato, nemmeno io. Calabresi sarà convocato, oggi si è allenato per la prima volta ma dire che sarà pronto lo farò magari la prossima settimana. Scontro salvezza? Se vinciamo domani non siamo salvi. Per noi è importante spezzare questo momento, ma mancano 20 partite. Domani è importante ma non è ultima spiaggia. Di Francesco conclude parlando degli avversari: “Danno l’impressione di una squadra solida e hanno messo un giocatore che conosco benissimo come Strootman. Usano un 3-5-2 con elementi che attaccano bene la profondità come Shomurodov e altri giocatori di qualità come Destro e Pjaca. Ma anche noi possiamo fargli male".

SEGUI LIVE GENOA-CAGLIARI

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti