Stroppa: "Il Crotone è vivo. Mercato? Con poco si può fare tanto"

L'allenatore pitagorico: "E' stata una partita molto sporca, ma non cerco scuse. Bravo Djidji, non giocava da tanto e ha preso le misure a Zaccagni"
Stroppa: "Il Crotone è vivo. Mercato? Con poco si può fare tanto"© LAPRESSE

VERONA - Giovanni Stroppa è molto amareggiato: il suo Crotone ha rimediato l'ennesima sconfitta in campionato contro il Verona al Bentegodi. Queste le parole dell'allenatore in conferenza stampa: "Ci è mancata la zampata vincente, l'arrivare nell'area avversaria, la bravura nei duelli individuali. Dopo il secondo gol, la nostra reazione è stata importante, il Verona non ci lasciava giocare. Non abbiamo fatto la solita partita di palleggio, ma siamo andati anche in verticale per creare occasioni. Djidi non giocava da tanto tempo, a fine partita mi sono complimentato con lui perché ha preso le misure a Zaccagni. La fotografia della partita è il secondo gol di Dimarco, dove fa una grande giocata ma non viene marcato da nessuno dei nostri. Bisogna avere un'attenzione maniacale". La situazione in classifica dei calabresi è sempre peggiore: "Siamo quasi sempre stati il fanalino di coda. Crediamo in ciò che facciamo, la squadra è viva. Spero che la rosa venga migliorata da qualche innesto. Chi ci precede è a distanza di una vittoria. Manca più di un girone, quindi dobbiamo crederci assolutamente".

Il Verona vola: Kalinic-gol dopo cinque mesi, solita finezza di Dimarco
Guarda la gallery
Il Verona vola: Kalinic-gol dopo cinque mesi, solita finezza di Dimarco

"L'approccio dei miei è stato eccellente, non era semplice perché il campo era ai limiti del regolamento: è stata una partita molto sporca, e poteva starci qualche giallo in più. Ma non cerco scuse, perché la squadra ha avuto una reazione importante. Ha dimostrato di essere viva, poi abbiamo pagato gli episodi. Ci vuole qualità nelle giocate, nelle caratteristiche paghiamo qualcosa, perché escluso Messias abbiamo giocatori lineari che vanno serviti. Ma rincorrere gli avversari su un campo così pesante non era facile". Pare proprio che senza un intervento massiccio sul mercato la squadra pitagorica sia condannata alla retrocessione: "In questo momento è difficile, dovrebbe andare tutto bene. Ma la squadra ha sempre mostrato vivacità e grandi prestazioni. Penso che con poco si possa fare tanto, con qualche innesto questa squadra può trovare ciò che ora sta mancando".

Juric: "L'obiettivo è ancora la salvezza"
Guarda il video
Juric: "L'obiettivo è ancora la salvezza"

Commenti