Cremonese-Fiorentina 0-2, le pagelle viola: Dodo cresce, Barak e Sirigu ok

Milenkovic arruginito, Ikonè torna protagonista, Biraghi limita le sue azioni offensive
Cremonese-Fiorentina 0-2, le pagelle viola: Dodo cresce, Barak e Sirigu ok© ANSA
3 min
Pietro Guadagno
TagscalcioFiorentinaPagelle

Fiorentina

Italiano (All.) 7
In panchina non sarà mai tranquillo, ma stavolta va via in scioltezza. Netta superiorità: serve solo pazienza per concretizzare la mole di gioco.

Sirigu 6,5
Seconda presenza stagione nella quale fa a lungo da spettatore. Ma, quando Okereke gli si presenta davanti tutto solo, risponde presente.

Dodo 7
In crescia evidente. Chirurgico nelle chiusure e continuo nell’accompagnare le avanzate di Ikonè.

Fiorentina, Jovic si presenta con un poker: 7-0 al Real Vicenza FOTO
Guarda la gallery
Fiorentina, Jovic si presenta con un poker: 7-0 al Real Vicenza FOTO

Venuti (32’ st) 5,5
Si perde Okereke, buon per lui che Sirigu ci metta una pezza.

Milenkovic 6
Ritrova il suo posto dopo 4 gare fuori e ci mette qualche minuto per togliersi la ruggine.

Martinez Quarta 6,5
Lucido e preciso negli anticipi. E, visto che gli attaccanti avversari combinano poco, dà pure una mano in costruzione.

Biraghi 6
Stavolta non c’è bisogno delle sue sgommate. Si limita a tenere la posizione.

Amrabat 6,5
Assicura il solito equilibrio, si muove sempre in funzione della squadra, facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto. E quando Ballardini usa il trequartista, va a fare il vertice basso.

Mandragora 8
Con Amrabat a guardargli le spalle, ha tempo e modo di proporsi in avanti e gli effetti si vedono: gol e assist dentro una partita con i fiocchi.

Duncan (39’ st) sv
Un pizzico di freschezza in più per il finale.

Ikoné 7
Potrebbe abusare di Valeri, a cui fa girare la testa con le sue finte. Ma è anche capace di perdersi in un bicchier d’acqua. Dentro la gara è anche un fattore, visto che sul gol di Mandragora c’è pure il suo tocco.

Gonzalez (23’ st) 5,5
Non è un giocatore da gestione e si vede.

Barak 7,5
Il cambio di gioco per Saponara sul primo gol, il duetto con Madragora per il secondo: c’è anche la sua firma sul “sacco” di Cremona. Abilissimo nel farsi trovare tra le linee, Ballardini non trova le contromisure per arginarlo.

Saponara 6
Un’unica giocata in 45’ e infatti non rientra dopo l’intervallo, ma è comunque da quella sua fuga che la Fiorentina sfonda.

Brekalo (1’ st) 6
Come Saponara, si nota solo per un affondo sulla sinistra che innesca il raddoppio. Il resto della sua prestazione è anonima, come l’inutile ammonizione.

Cabral 6,5
Fa una grande confusione nel primo tempo, tirando spallate con troppa foga e poca lucidità. Si fa trovare pronto, però, sull’assist al bacio di Mandragora, scrivendo ancora il suo nome sul tabellino.

Jovic 5,5
Si adegua all'atteggiamento dei compagni, che, dopo il raddoppio, considerano la pratica-Cremonese già archiviata.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti