Genoa, Andreazzoli: "Io erede di Gasperini? E' ancora presto"

Il tecnico rossoblù: "Non ho fatto ancora niente, solo due mesi di lavoro duro. Contento di aver riportato entusiasmo tra i tifosi, era il primo obiettivo"
Genoa, Andreazzoli: "Io erede di Gasperini? E' ancora presto"© LAPRESSE
TagsSerie AGenoaandreazzoli

CHIAVARI (GE) - "I tifosi sono tornati ad emozionarsi con noi? E' l'obiettivo di tutti, in particolare dell'inizio di stagione: riportare la gente allo stadio". Così Aurelio Andreazzoli, a Sky Sport, ha parlato dell'ottimo avvio del suo Genoa: "Volevamo offrire un bello spettacolo ai tifosi e forse ci siamo riusciti, oltretutto vincendo. Io erede di Gasperini? Non dovete chiedere a me (ride ndr) anche se sono onorato dal paragone. Lo stimo molto ed ha fatto tanto per questa piazza, lo dimostra l'interesse della piazza per lui dopo tanti anni. Io non ho ancora fatto niente, si è lavorato sodo per due mesi, ma il paragone è ancora eccessivo. Serve rimanere con i piedi per terra e fare i fatti, senza tanti proclamiha concluso il tecnico rossoblù.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti