Spalletti: «Ci sta perdere a Napoli, con l'Empoli è una finale»
© FOTO MOSCA
Inter
0

Spalletti: «Ci sta perdere a Napoli, con l'Empoli è una finale»

Le dichiarazioni del tecnico del'Inter dopo il ko al San Paolo: «Oggi perso male, ma padroni del nostro destino»

NAPOLI - "Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo commesso degli errori tecnici in costruzione bassa. Da quel momento, abbiamo palleggiato peggio, non riuscendo a trovare l’uomo in trequarti. Loro ci pressavano forte. Abbiamo fatto peggio di altre volte. Il condizionamento per l’altra partita è fine a se stesso" sono le parole di Luciano Spalletti ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta sul campo del Napoli. L'Inter vuole ottenere la qualificazione alla prossima Champions League e incontrerà l'Empoli nell'ultimo turno di Serie A, il tecnico nerazzurro ha spiegato: "Per la prossima dobbiamo essere pronti, perché è una finale. In questo finale di campionato abbiamo fatto delle buone partite, anche se non sempre siamo riusciti a vincere. Nella ripresa ho tentato di fare qualcosa di diverso, mettendo i due attaccanti. Le loro caratteristiche sono però d’area di rigore, bisogna palleggiare. Il Napoli ci ha fatto correre di più, dato che avevamo un giocatore in meno sotto palla. In queste situazioni ci sono già stato, ma dobbiamo mantenere la lucidità. Abbiamo fatto una brutta partita, ma abbiamo in mano il nostro destino. I giocatori erano dispiaciuti per la gara. Bisogna vincere l’ultima, perché i risultati delle altre dicono questo. Anche il Milan dovrà vincere contro la SPAL, anche se sarà differente“.

Napoli-Inter: curiosità e statistiche

LE PAROLE DI SPALLETTI - Spalletti ha poi aggiunto: "Durante la settimana uno mette a fuoco che la prossima è una partita da dentro o fuori e la si va a giocare con spessore, forza e lucidità che deve avere una squadra di Milano che va a giocarsi la possibilità di giocare in Champions. Bisogna reggere il peso della partita se si gioca in questa squadra. Oggi noi non siamo stati sfortunati: c’è stato un errore che è costato il gol, poi abbiamo sbagliato qualche palla di troppo per la pressione del Napoli. Nella ripresa uguale: quando ci siamo allungati, loro si sono dimostrati più forti di noi. Ora serve la tranquillità delle valutazioni corrette“.

Tutte le notizie di Inter

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

 

Calciomercato in Diretta