Pagelle Inter-Samp, ecco i migliori e i peggiori

Classe Eriksen, De Vrij stecca, Skriniar crea. Candreva si muove con qualità, Barella sprinta nel primo tempo. Sanchez, solo un tiro rimpallato

© Getty Images
Alberto Polverosi

Ecco le pagelle della sfida Inter-Sampdoria di ieri sera a San Siro. Eriksen ha illuminato il gioco, De Vrij ha steccato, bene Candreva. Tra i doriani il migliore è stato l'autore del gol Thorsby.

Inter-Sampdoria, i migliori

Lautaro Martinez 7

Un fantasma a Napoli, stavolta entra in partita con un colpo di tacco con cui spalanca la difesa doriana in occasione dell’1-0. E non basta. Segna il gol del 2-0 e si muove con i tempi giusti per 50-60 minuti, poi cala.

Eriksen 7

Avvio da grande giocatore. Segna dopo 2’ ma Candreva, che fa l’assist è in fuorigioco. Conclude due volte nei primi 7’ e mette Lukaku davanti ad Audero in occasione dell’1-0 chiudendo il triangolo col belga. Trequartista puro, classe notevole e ora anche una presenza fisica e continua dentro il gioco. La squadra (e il suo allenatore...) finalmente riconosce il suo livello tecnico.

Candreva 7

Era stato il migliore dell’Inter a Napoli e anche in questa partita si muove molto e sempre con qualità. Il secondo gol è una sua idea: è lui a dare inizio all’azione lanciando Lukaku ed è ancora lui, 60 metri dopo, a rifinirla a favore di Lautaro.

R. Lukaku 6,5

Gol facile, certo, ma dentro una partita alla sua maniera, vale a dire con forza, generosità, altruismo, sponde. Una buona partita che potrebbe diventare bellissima senza i due gol sbagliati e senza il calo della ripresa. Dopo la rete si inginocchia, in omaggio a George Floyd. Dovrebbe essere più reattivo sull’angolo che porta la Samp a segno.

Skriniar 6,5

Con un lancio perfetto dà il via all’azione dell’uno a zero. Dietro non ci sono problemi, vista l’inconsistenza della Samp. Così sale anche lui a infoltire l’attacco

Thorsby 6,5

Aspetta Young e attacca con scarsa frequenza, in pratica fa il terzino puro. Sul piano atletico il duello pende completamente a favore dell’interista. Migliora quando torna a fare il centrocampista sullo 0-2 ed è svelto a toccare la palla in rete per rimettere la Samp in partita. 

L'Inter ritrova Lautaro-Lukaku: riecco la coppia gol
Guarda la gallery
L'Inter ritrova Lautaro-Lukaku: riecco la coppia gol

Inter-Sampdoria, i peggiori

De Vrij 5,5

Viene graziato di uno stupido giallo per un fallo su La Gumina, ma l’errore più grave è sul gol della Samp: si fa saltare in testa da Colley che centra la traversa, poi arriva il tocco di Thorsby.

Gagliardini 5,5

L’infortunio di Brozovic lo rilancia come titolare. L’ultima volta era stata l’11 gennaio contro l’Atalanta. E’ libero di impostare il gioco, ma commette un errore grave nel fi nale del primo tempo quando perde palla al limite dell’area: per sua fortuna, Ramirez lo grazia. Fermo anche lui sul gol di Thorsby. Brutto il giallo per simulazione.

Bereszynski 5,5

La prima uscita (in scivolata: un errore) è a vuoto e favorisce la rete dell’Inter. Resta incollato sulla linea della sua area di rigore finché la Samp gioca con 3 difensori centrali. Quando torna a fare l’esterno difensivo, respira un po’. 

Linetty 5

Inconsistente, irresoluto, sembra non trovare mai la posizione giusta. Da un giocatore come lui in partite del genere è lecito aspettarsi di più. 

Jankto 5

Dovrebbe giocare una partita completamente diversa, è troppo bloccato, quindi inutile. 

Ramirez 5

Per 45’ non si vede. La Samp non lo raggiunge mai col gioco, ma nemmeno lui aiuta la squadra. Resta distante dalla partita anche quando va a destra. Nel finale del primo tempo per un errore di Gagliardini gli càpita sul sinistro la palla che potrebbe riaprire prima la partita: di sinistro la scaraventa nella curva deserta. 

Inter-Sampdoria, l'esterno di San Siro è deserto
Guarda il video
Inter-Sampdoria, l'esterno di San Siro è deserto

Da non perdere





Commenti