Inter, Conte nel post partita: "Maresca? Vi spiego..."

L'allenatore nerazzurro, espulso durante la sfida contro l'Udinese, si è infuriato contro l'arbitro per un motivo preciso
Inter, Conte nel post partita: "Maresca? Vi spiego..."

Uno 0-0 esploso nel finale tra le proteste e le polemiche che hanno invaso e acceso Udinese-Inter. Espulso prima Antonio Conte, poi Oriali, furiosi in panchina e alla fine della partita quando proprio il tecnico nerazzurro ha spiegato le sue ragioni: "Poteva essere accordato più recupero, ho protestato per questo e l’arbitro mi ha ammonito e poi mi ha mandato via. Non eravamo d’accordo sul minutaggio del recupero, mi sembrava poco per quanto si era giocato e per le perdite di tempo dell'Udinese. Dobbiamo accettare le decisioni dell’arbitro, anche se non siamo d’accordo" ha detto a Sky.

Conte e Oriali espulsi da Maresca: proteste furiose in Udinese-Inter!
Guarda la gallery
Conte e Oriali espulsi da Maresca: proteste furiose in Udinese-Inter!

Udinese-Inter, Conte: "Non pensiamo al Milan"

"Guardiamo a noi, non pensiamo alla sconfitta del Milan. Noi dobbiamo migliorare, i margini di crescita ci sono. Oggi potevamo essere più precisi, è mancata la qualità nell’ultimo passaggio e dobbiamo migliorare se vogliamo avere l’ambizione di lottare per qualcosa di importante. Tanti cross? Cerchiamo di riempire l’area con più calciatori, c’è questa volontà, però il cross deve essere fatto bene. Con la Juve c’è stato il cross giusto di Barella e l’inserimento di Vidal e c’è stato il gol" ha aggiunto.

Conte sul doppio derby Inter-Milan

"Il campionato offre qualcosa di importante anche a livello economico, vincere lo scudetto e andare in Champions è importante per il club, rispetto alla Coppa Italia, che comunque vogliamo rispettare. Faremo delle valutazioni, vedremo chi ha recuperato e chi merita di avere un po’ di spazio. Non sottovalutiamo la partita di coppa, cercheremo di vincere come sempre senza limiti. Bilancio? Preferisco che lo facciano gli altri, io penso al lavoro per dare il massimo. Nelle tante difficoltà di quest’anno, l’Inter sta dicendo la propria e sta recitando un ruolo da protagonista in campionato. È quello che merita la storia del club, manca ancora tanto, ma quello che stiamo facendo in un anno e mezzo è qualcosa di bello nonostante le difficoltà che spesso non si percepiscono" ha concluso.

Conte e l'Inter nervosi in panchina e in campo
Guarda la gallery
Conte e l'Inter nervosi in panchina e in campo

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti