Inter, Perisic pedina fondamentale. Ma manca il rinnovo

L'esterno croato si sta dimostrando centrale anche nel progetto di Inzaghi: Marotta proverà a convicerlo a restare
Inter, Perisic pedina fondamentale. Ma manca il rinnovo© Inter via Getty Images

MILANO - Ivan Perisic è l'uomo di punta dell'Inter e della Nazionale croata: nel 7-1 con Malta, l'esterno nerazzurro ha aperto le marcature e ha spronato la squadra a non mollare di un centimetro nonostante la modestia dell'avversario. Un atteggiamento da leader che ha spesso avuto anche in campionato: è lui la guida in campo della squadra di Inzaghi. Nonostante stia per raggiungere i 33 anni, Perisic si sta dimostrando un esterno a tutta fascia di grande qualità, capace ancora una volta di relegare in panchina un giocatore più fresco come Dimarco, spesso utilizzato nei tre dietro per lasciare il croato libero di imperversare sulla corsia mancina. Tutte queste considerazioni portano a pensare che la dirigenza nerazzurra, dopo i tentativi andati a vuoto la scorsa estate, possa provare nuovamente a convincere Perisic a rinnovare, pur proponendo un ingaggio più basso degli attuali 4,6 milioni. Difficile che l'idea di chiudere la carriera altrove sia sparita dalla mente del croato, ma Marotta sa bene che con Perisic così non può essere lasciato scappare facilmente.

Milan-Inter, pari e rimpianti: il derby finisce 1-1
Guarda la gallery
Milan-Inter, pari e rimpianti: il derby finisce 1-1

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti