Calciomercato Inter, si cerca un giovane attaccante: la lista di Marotta

Scamacca è in pole, Nunez del Benfica ha raggiunto valutazioni da big europee, Ekitike del Reims è un’idea
Calciomercato Inter, si cerca un giovane attaccante: la lista di Marotta© ANSA
4 min

MILANO - In attacco piace giovane. Come già emerso, il mercato in entrata nerazzurro dipenderà da quello in uscita. Nel senso che chi partirà, per ruolo, oltre a quanto porterà in cassa, determinerà il tipo di innesti che andranno a fare Marotta, Ausilio e Baccin. Il fronte più caldo è chiaramente il reparto offensivo, alla luce della posizione di Lautaro, vale a dire il pezzo pregiato con le maggiori probabilità di fare le valigie. E, volendo, pure di Sanchez, per cui verrà cercata una sistemazione. Resteranno certamente, invece, Dzeko, 36 anni appena compiuti e con contratto in scadenza nel 2023, e Correa, costato 31 milioni.

Sogno

Con l’addio del “Toro”, si punterà ad un altro centravanti, con numeri da bomber. Così da non dover dipendere solo da Dzeko. E, da questo punto di vista, l’Inter aveva un sogno che, ormai, appare tramontato. Si tratta di Nunez, gioiello quasi 22enne del Benfica, capace di segnare 34 reti in 40 partite in questa stagione. Il club nerazzurro ci aveva messo gli occhi sin da quando, dall’Uruguay, era sbarcato in Europa, per giocare sempre in Portogallo, ma all’Almeria. Ora la sua quotazione è fuori dalla portata delle casse di viale Liberazione.

Certezza

Diverso, evidentemente, il discorso per Scamacca, altro nome da tempo sul taccuino dei dirigenti interisti. Solo un anno più “vecchio” di Nunez, in quest’annata ha mostrato numeri e doti importanti. E’ stato già argomento di conversazione tra gli “amici” Marotta e Carnevali, solo che c’è distanza sulla sua valutazione. Secondo l’Inter, infatti, non può arrivare a 40 milioni, se Pinamonti (stessa età e solo un gol in meno segnato ma un ingaggio da oltre 2 milioni), candidato ad entrare nell’operazione, viene quotato la metà. Insomma, occorre trovare un migliore equilibrio. Tenuto conto che c’è pure un’altra pedina eventualmente da coinvolgere: Casadei, centrocampista e talento più brillante della Primavera di Chivu, che piace tanto al Sassuolo. 

Idea

Per completare il quadro, sempre per l’attacco, ci sarebbe pure una new-entry: Ekitike del Reims. Vent’anni da compiere il prossimo 20 giugno, Ekitike è ritenuto un prospetto su cui investire. Sempre che il suo club abbassi le pretese, visto che la richiesta iniziale è stata di una quarantina di milioni. Era così, però, prima che si facesse male. Ormai è fermo da un paio di mesi per un guaio alla coscia e il prezzo del suo cartellino non può che essere calato. Di quanto, però? L’Inter in ogni caso sta “lavorando” con l’entourage di Ekitike. 

Vietato perderlo

Non finisce qui, comunque. Perché, nella lista, c’è pure Zapata. Che è tutt’altro che giovane, ma a determinate condizioni – un quasi regalo -, verrebbe preso in considerazione. Soprattutto davanti alla necessità di mettere in piedi soltanto operazioni low-cost. In quest’ottica, peraltro, non sarebbe da escludere l’opzione Satriano quarta punta. A differenza di Pinamonti (contropartita per Scamacca) ed Esposito (pedina per raggiugere Asllani), l’Inter non vuole perderne il controllo. Quindi, se non resterà, dopo Brest, andrà ancora in prestito.

Inter, Lautaro più di Dzeko. Bastoni "riposa" in vista della Juve
Guarda la gallery
Inter, Lautaro più di Dzeko. Bastoni "riposa" in vista della Juve


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti