Calhanoglu vede il rinnovo: l’Inter lo blinda

Il turco sostituto ideale di Brozovic. Anche Darmian vicino all’intesa
Calhanoglu vede il rinnovo: l’Inter lo blinda© Inter via Getty Images
4 min
Adriano Ancona

MILANO – L’ora del rinnovo potrebbe avvicinarsi anche per Calhanoglu. Uno di quelli che non è coinvolto nel Mondiale, peraltro. Rimanendo per tutto il mese di dicembre a disposizione di Inzaghi, con un pensiero rivolto ai buoni propositi su una sua lunga permanenza a Milano. La firma non sarà un appuntamento imminente, ma finisce tra gli step della società per la seconda parte di stagione. Il Çalha nevralgico per un’Inter che si è rimessa a girare, ha detto la sua anche come regista: tutto questo depone a favore del turco se si tratta di prolungare il futuro qui. Poi c’è un saldo alquanto positivo, che non deriva solo dall’aver cambiato ruolo perché le necessità di Inzaghi lo richiedevano. Siamo nell’ordine di 11 gol e 18 assist sistemati in un anno e mezzo di Inter. 

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa
Guarda la gallery
Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Ieri in gol

Çalhanoglu non è partito per il Qatar al pari di Dzeko e Skriniar, gli altri due interisti per i quali il prolungamento è in divenire. Ieri sera ha giocato da titolare la fascia da capitano nell’amichevole di Gaziantep contro la Repubblica Ceca, segnando il gol del 2-1 dopo aver sfiorato la rete un paio di volte anche nel primo tempo. Quello di ieri, peraltro, è stato il terzo gol nelle ultime tre partite con la Turchia: insomma, Çalha (che in tutto ha giocato 81 minuti) il vizio non lo perde mai. Il suo rinnovo contrattuale può essere uno dei primi appuntamenti in agenda per i primi mesi del 2023: il turco ha firmato un triennale con l’Inter due estati fa. Da allora ha avuto un crescendo, sul campo, fino agli episodi più significativi del suo percorso nerazzurro. Il gol al Barcellona nella serata del 4 ottobre, per esempio. Partita spartiacque nella prima fetta di stagione interista: senza quell’impennata, forse Inzaghi oggi non si ritroverebbe qualificato agli ottavi di Champions League. E Çalhanoglu ha messo a bilancio un mese abbondante da vice-Brozovic con grandi risultati al seguito. Oltre alle prospettive confortanti pensando a una squadra che tornerà presto a pieno regime. Una raddrizzata alla stagione, allora, da abbinare alle questioni contrattuali: tra i giocatori in procinto di firmare c’è anche Matteo Darmian, a proposito di centrocampo. Un reparto esaltato, ieri, non solo da Çalhanoglu in fatto di impegni internazionali. Asllani ha concluso il test dell’Albania contro l’Armenia con una rete su rigore nel secondo tempo, dentro la vittoria 2-0 dell’amichevole. Un sabato di sorrisi, allora, per gli unici due interisti alle prese con gli impegni in nazionale. 

Qualità e alternative

In quella zona di campo, Inzaghi, è passato dalle incognite all’abbondanza in poche settimane. Trovando immediatamente l’ideale sostituto di Brozovic, bloccatosi nella sosta di settembre, con un Çalhanoglu efficace e produttivo. Inserendo col tempo un Mkhitaryan di qualità, e ricavando dall’autunno interista un Barella mai così decisivo. Un concentrato di produttività e alternative, con vista su un gennaio in cui l’Inter dovrà dare subito risposte importanti. 

Inter, la frecciata di Onana: "A 26 anni ti considerano un bambino"
Guarda il video
Inter, la frecciata di Onana: "A 26 anni ti considerano un bambino"


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati all'offerta Black Friday

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti