Juventus
0

Juve, Sarri: "Scudetto? Dobbiamo fare i 9 punti che mancano"

Dopo il rocambolesco pareggio con il Sassuolo, il tecnico bianconero analizza la prestazione dei suoi giocatori: "Alterniamo momenti di grande gioco ad altri di totale passività". E su Chiellini: "Serviva personalità"

Juve, Sarri:
© LAPRESSE

REGGIO EMILIA - Un pareggio rocambolesco per la Juventus nella serata al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Il doppio vantaggio di Danilo e Higuain ribaltato nella ripresa dai neroverdi lascia qualche dubbio a Maurizio Sarri, salvato dal colpo di testa di Alex Sandro per il 3-3 finale. Il tecnico bianconero al termine dell'incontro è stato molto diretto, analizzando il momento dei suoi: "Un allenatore pretende sempre continuità e adesso facciamo fatica dal punto di vista fisico e mentale. Vedo che succede a tutte le squadre, salvo rare eccezioni. Abbiamo grandi momenti, ma anche tanta passività. Alti e bassi all'interno delle partite li stiamo avendo come altre squadre, salvo rare eccezioni come l'Atalanta e questo Sassuolo che se avrà continuità può diventare l'Atalanta del futuro." Una Juventus che sembra avere momenti di buio totale che hanno lanciato Sarri a schierare Chiellini dal primo minuto: "Giorgio negli ultimi due tre giorini sembrava stesse bene, oggi ha avuto un indurimento al polpaccio e abbiamo comunque voluto tenerlo fino alla fine del primo tempo. Lo abiamo buttato dentro per la personalità visto che mancava Bonucci, forse era un pò presto". Arriva comunque un punto che avvicina i bianconeri al nono titolo consecutivo: "Le probabilità di arrivare all'obiettivo non significano niente: o lo centri o non lo centri. Abbiamo un vantaggio e dobbiamo fare 9 punti senza fare calcoli che lasciano il tempo che trovano".

Sassuolo-Juventus: 3-3 pieno di emozioni

Sarri: "Dobbiamo palleggiare meglio"

"Abbiamo fatto fatica e loro ci hanno tirato fuori, i centrocampisti non hanno dato le giuste coperture, qualcosa non funziona, ma va e viene, serve più applicazione mentale durante la gara" ribadisce Sarri ai microfoni di Sky: "A tratti questa squadra lascia la sensazione di avere un potenziale elevato, in altri abbiamo momenti di passività che preoccupano, bisogna essere più equilibrati per mantenere le qualità che abbiamo." Infine un'analisi sulla rimonta subita, dopo quanto accaduto a Milano: "Dopo il 2-0 strappiamo per fare il 3-0 con due passaggi e sprechiamo energie, diventa difficile, bisognerebbe palleggiare di più. Il palleggio serve anche per tirare su la squadra e tenere gli avversari nella loro metà campo"

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti