Pirlo: “Vincere aiuta a vincere. Voglio alzare tanti altri trofei”

L’entusiasmo del tecnico della Juve dopo la vittoria di Supercoppa: “Sono soddisfatto della rosa a disposizione, ho giocatori forti e non ho bisogno di niente”. E sulla formazione anti-Bologna…
Pirlo: “Vincere aiuta a vincere. Voglio alzare tanti altri trofei”© Juventus FC via Getty Images

La felicità dopo il trionfo di Supercoppa contro il Napoli è inevitabilmente tanta, ma Pirlo sa bene che in campionato non bisogna più sbagliare. “Vincere aiuta a vincere - le parole del tecnico della Juve in conferenza stampa -. C’è grande entusiasmo e nonostante un po’ di stanchezza ci siamo allenati bene per il prossimo obiettivo che si chiama Bologna. Non siamo stati continui, ma gli alti e bassi sono un problema che hanno avuto tutti, come confermano i punteggi. Prendono gol quasi tutti, c'è stata poca preparazione e ci sono tante partite, con conseguente stanchezza mentale. Noi ci stiamo lavorando, la mancanza di continuità ci ha fatto perdere punti. Può essere il nostro tallone d'Achille”.

Pirlo in corsa per un poker mai visto

Le condizioni dei giocatori della Juve

"Chiellini già nel riscaldamento col Napoli si era fermato per un dolorino alla schiena, ha stretto i denti e ha giocato i 90 minuti. Viene da periodo di lunga inattività, per lui fare partite ravvicinate non è semplice. Ha recuperato bene, si sente bene. Chiesa sta meglio, Frabotta pure. Federico può giocare sulla sinistra ma anche dentro il campo quando Cristiano va in ampiezza. Per noi è importante che le posizioni vengano occupate. Vedremo chi schierare domani”.

Pirlo: “Soddisfatto della rosa che ho”

Quando giochi con l'atteggiamento di mercoledì sera vai anche oltre le minime sbavature, e i risultati arrivano. Detto questo, si può migliorare in tutto, ne abbiamo parlato anche stamattina. McKennie? È importante per dinamismo e forza, ha tempi di inserimento incredibili. Riesce a giocare tra le linee, ci sta dando tanto. Sono soddisfatto della rosa a disposizione, ho giocatori forti e non ho bisogno di niente. Siamo tranquilli su chi abbiamo, ne abbiamo avuti tanti fuori per infortunio o Covid. È stato l’unico problema. Per il resto sono soddisfatto”.

La duttilità di Kulusevski

Mihajlovic ci ha fatto una bellissima lezione al corso di allenatori a Coverciano lo scorso anno, ma non è detto che adesso conosca tutto del Bologna. Le punizioni? Basta guardare i numeri e vedere chi è il migliore. Domani in porta gioca Szczesny. Kulusevski sta disputando una grande stagione, è un ragazzo intelligente e ambizioso. Potrebbe partire dall’inizio. Può giocare su più ruoli, seconda punta ma anche centrocampista. In questo momento, come seconda punta, è più libero di muoversi e si sente più a suo agio”.

Pirlo: “Voglio alzare tanti altri trofei”

Io lavoro dal primo giorno con lo stesso entusiasmo e la stessa voglia. So che devo migliorare e che io e la squadra possiamo crescere. Vincere un trofeo non mi cambia nulla perché ne voglio alzare tanti altri. La corsa per il titolo si fa sulle prime 5-6 squadre, ma in questo momento il Milan è da battere, perché è in testa. Noi pensiamo a vincere tante partite, con molti scontri diretti a Torino, poi vedremo a che punto saremo ad aprile”.

Pirlo e la forza della sua difesa

Siamo una delle migliori difese del campionato, ma difficilmente si finisce una partita senza prendere gol. Resta però una fase fondamentale, di solito lo scudetto lo vincono i migliori reparti arretrati. Guardo poco i dati, ma sono attento a come teniamo la palla e occupiamo il campo. L'obiettivo è tenere il possesso, correre di meno e ripartire veloci, tenendo "lì" gli avversari. Dragusin? Potrebbe giocare mercoledì in Coppa. Domani sceglierò tra Chiellini e Demiral”.

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti