Juve, Morata: "Ronaldo al Real Madrid? Può succedere di tutto"

Dal ritiro della nazionale spagnola l'ex attaccante dei blancos ha commentato: "Spero che Cristiano resti a Torino"
Juve, Morata: "Ronaldo al Real Madrid? Può succedere di tutto"© LAPRESSE
TagsMorataCristiano Ronaldojuve

Alavro Morata, dal ritiro della nazionale spagnola, ha commentato il possibile ritorno di Cristiano Ronaldo al Real Madrid: "Sono sincero, parliamo di tutto ma non di calcio. Stiamo tanto insieme sul campo parlando di pressing e tattica, poi quando usciamo non parliamo di calcio. Nella vita può succedere di tutto. Spero che rimanga alla Juve e che io possa godermelo perchè dobbiamo avere i migliori al mondo. Non sembra tranquillo? Magari dà questa sensazione perché è uno abituato a giocare le finali di Champions. Ma sarebbe stato uguale in un altro club, non è un problema della Juve. È contento del gruppo ma è uno abituato a vincere, quindi è normale che sia arrabbiato". Sulle critiche piovute addosso a CR7 chiosa: "Siamo stati tutti criticati. Ci dà fastidio, ovvio. Sono il primo a sapere delle critiche e Cristiano anche. Io non devo spiegare chi è Ronaldo, lui cerca sempre di difendere la maglia della Juve. Siamo una squadra e ripeto, con la vittoria della Supercoppa e magari della Coppa Italia non sarebbe una brutta stagione. Per la mia squadra andrei a mettere sotto contratto sia Haaland che Mbappé. Entrambi hanno tutto per dominare, sono il futuro del calcio".

"Cristiano Ronaldo via dalla Juve se lo chiama il Real Madrid"

Morata sulla stagione della Juve

"È stato un anno complicato, alcuni piccoli dettagli ci hanno lasciato fuori dalla Champions come l’errore dopo 1 minuto o al 90esimo, il rigore non dato… È colpa di tutti". Così Alvaro Morata sulla difficile stagione dei bianconeri, fuori dalla Champions League agli ottavi contro il Porto e a -10 dall'Inter capolista. "Se io per esempio avessi segnato di testa saremmo ai quarti - continua -. Sono dettagli e vediamo il lato positivo, abbiamo vinto la Supercoppa e abbiamo una finale di Coppa Italia da giocare. Il campionato è sempre difficile, dopo 9 anni di successi questa è una stagione di cambiamenti".

Morata: "Futuro? Non ho parlato con la società" 

Fin qui Morata ha messo a segno 16 reti e fornito 11 assist in 34 presenze con i bianconeri. Ma la sua seconda avventura torinese potrebbe finire al termine della stagione, dato che è tornato alla Vecchia Singora in prestito dall'Atletico Madrid. A proposito del proprio futuro lo spagnolo ammette: "Quando sei in prestito e ci sono tanti club la tua opinione conta poco… Ero felice all’Atletico, sono felice alla Juve. Ho un contratto, alla fine dell’anno mi diranno qualcosa a riguardo. Per ora non ho parlato con la società di questo. Io sono felice alla Juve, siamo all’inizio di un nuovo progetto e sono felice". Sul suo compagno di squadra a Madrid, Marcos Llorente: "Si vede anche da fuori che lavora duramente. E' stato difficile per lui guadagnarsi un posto all'Atletico ma sapevamo che aveva molto talento. Per quanto riguarda l'Europeo stiamo creando una squadra competitiva, ogni giorno ci capiamo meglio. I giocatori sono cambiati ma le basi sono molto buone. Giochiamo bene a calcio. Sergio Ramos? Ha esperienza da vendere non devo dargli consigli sul futuro. E' il leader di questa nazionale e gli auguro il meglio". 

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti