Allegri e lo scontro con Spalletti: "Ogni tanto litighiamo"

Il tecnico della Juve è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell'esordio stagionale in Champions con il Malmo
Allegri e lo scontro con Spalletti: "Ogni tanto litighiamo"© Juventus FC via Getty Images
TagsAllegrijuveChampions

Alla vigilia dell'esordio stagionale in Champions League in casa del Malmo, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa: "E' emozionante ritrovare la Champions. Sappiamo che sarà una partita difficile perché loro sono una squadra fisica. Poi penseremo a raddrizzare il campionato, ci vorrà un po' di tempo però lo raddrizzeremo. Innanzitutto bisogna rimanere sereni perchè abbiamo fatto delle buone partite a tratti pagando però a caro prezzo errori individali che ci possono stare. Quest'anno sarà un campionato equilibrato, non ci sarà una squadra che lo amazzerà. Bernardeschi ha avuto un colpo sabato sul ginocchio, niente di grave ma non riusciva a calciare. Chiesa non era tranquillo con il problema al flessore e ho preferito lasciarlo a casa per non rischiare di perderlo per un lungo periodo". Successivamente Allegri è tornato sull'episodio del battibecco con Luciano Spalletti: "Ogni tanto litighiamo ma non è successo assolutamente nulla".

Allegri: "Serve responsabilità e malizia"
Guarda il video
Allegri: "Serve responsabilità e malizia"

Allegri: "Szczesny è un portiere di livello assoluto"

In seguito Allegri si è concentrato nuovamente sulla sfida con il Malmo: "Non si può paragonare la situazione di ora a quella dell'ultima sfida qui. Quell'anno era la prima partita in casa in Champions, sono situazioni diverse perchè in campionato avevamo iniziato bene. A livello psicologico si respirava un'aria negativa per l'eliminazione della stagione precedente. Quest'anno iniziamo dopo un avvio di campionato disastroso e siamo fuori casa. Dobbiamo vincere per gettare le basi giuste e per affrontare il girone nel migliore dei modi. Dovremo giocare una partita tecnica e concedere poche palle inattive. Szczesny è un portiere di livello assoluto, tre errori di fila se me lo avessero detto avrei risposto siete matti. Domani gioca. I giovani non sono più giovani, bisogna darsi una sveglia sotto l’aspetto mentale. Kulusevski è un buon giocatore con qualità importanti, deve migliorare nella gestione della partita e non so se inizierà titolare. Devo decidere domani mattina". 

"La Juve non è favorita ma abbiamo il desiderio di vincere la Champions"

"Nel gol subito a Napoli, Rabiot aspetta che la riprenda Szczesny e non si mette davanti a Politano, sono cose da migliorare. La favorita per la Champions? Eravamo favoriti per il percorso che abbiamo fatto. Io credo che l’obiettivo della Juve era entrare nelle prime otto tutti gli anni, l’importante è passare il turno per giocarci la Champions, se non passi il turno non puoi giocartela. Non siamo tra le favorite ma non vuol dire che non abbiamo il desiderio di vincerla. Domani gioca De Ligt così chiudo in bellezza la conferenza. Lui e altri dieci, anzi Szczesny ho detto di sì così ne mancano altri nove".

Juve, Chiesa non recupera! Out anche Bernardeschi

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci Buoni Amazon!

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti