Capello: "Alla Juve manca convinzione. Allegri aveva capito tutto in anticipo"

L'ex allenatore, intervenuto a 'Sky Sport 24', è tornato ad analizzare la profonda crisi dei bianconeri e il difficile momento attraversato da Max Allegri
Capello: "Alla Juve manca convinzione. Allegri aveva capito tutto in anticipo"© Getty Images
3 min
TagsMilikChampions League

Intervenuto in collegamento con 'Sky Sport 24', Fabio Capello è tornato a parlare della crisi della Juventus, deflagrata dopo la sconfitta in Champions League contro il Benfica, secondo ko in due partite dei bianconeri nel girone della massima competizione continentale.

Capello e il crollo della Juve: "Inspiegabile"

L'ex allenatore della Juve, che già non era stato tenero con la squadra e con Allegri nei commenti a caldo subito dopo la gara contro i portoghesi, ha allargato l'analisi al rendimento delle quattro formazioni, Juventus, Lazio, Napoli e Roma, che, nella scorsa stagione, hanno riportato in panchina altrettanti tecnici illustri reduci da periodi più o meno lunghi di assenza: "Sarri, Spalletti, Allegri e Mourinho sono i quattro allenatori importanti che hanno preso di nuovo in mano una squadra nella scorsa stagione. Nel primo anno hanno dovuto capire dove erano arrivati e come costruire la squadra, quest'anno saranno giudicati. Il Napoli sta facendo benissimo in Champions e in campionato, la mano di Sarri si sta vedendo nella Lazio, Mourinho ha vinto una coppa. Chi sta mancando completamente è Allegri. Non so cosa succeda dopo 30 minuti. Non ci può essere un calo del genere e non può essere fisico. È un calo di testa, di sicurezza, di convinzione".

Juve, la sconfitta contro il Benfica fa scatenare i social!
Guarda la gallery
Juve, la sconfitta contro il Benfica fa scatenare i social!

Capello giustifica Allegri: "Ora mi spiego le sue richieste sul mercato"

Capello ha però poi provato a spezzare una lancia a favore di Allegri, individuando poi una tenue luce di speranza nel buon approccio della Juve alla gara contro il Benfica: “Volendo dare una giustificazione probabilmente Allegri aveva capito tutto in anticipo e per questo voleva un certo tipo di squadra. Gli sono mancati i muri portanti, i giocatori sui quali aveva costruito tutto il gioco, fortunatamente gli è arrivato Milik in soccorso a fine percato. Però devo dire che contro il Benfica per la prima volta ho visto una Juve vera per 30 minuti".


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti