Sanzioni Juve, parla Gravina: "A breve la decisione della Uefa"

Le parole del presidente della FIGC sulla possibile squalifica dei bianconeri dalle competizioni europee
Sanzioni Juve, parla Gravina: "A breve la decisione della Uefa"© ANSA
3 min

Nella mattinata di oggi si è tenuto a Roma il consiglio federale della FIGC, in cui si è parlato soprattutto del tema iscrizioni delle squadre in Serie B e Serie C, valutando i ricorsi presentati nei giorni scorsi e le decisioni della Covisoc. A margine del consiglio federale, però, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha avuto modo di parlare anche del tema Juve e della possibile sanzione della UEFA per i bianconeri. 

Gravina sulle sanzioni Juve: "A breve la UEFA deciderà"

Nella giornata del consiglio federale, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha parlato della possibile squalifica della Juve dalle competizioni UEFA: "A breve si deciderà perché ci sarà il completamento degli organici delle competizioni internazionali. So che hanno interlocuzioni costanti, c’è un clima sereno. Non conosco i contenuti, ma mi auguro che a breve ci possa essere una definizione definitiva di questa annosa questione”.

Le parole di Gravina sulla situazione Reggina

Durante il consiglio federale si è parlato del tema iscrizioni in Serie B e Serie C, valutando i casi delicati come la Reggina. Alla fine, il club amaranto è stato escluso dalla Serie B e ora avrà due giorni per presentare ricorso al Collegio di Garanzia. Gravina ha analizzato anche questo tema: "La situazione è allarmante, fermo restando che la decisione non è definitiva ed esiste la conoscenza chiara della data del 20 giugno entro la quale bisognava provvedere a soddisfare debito sportivo. Già in precedenza la Reggina per questo conflitto aveva subito 5 punti di penalizzazione".

Gravina ha poi aggiunto: "La discrepanza tra i tempi del tribunale fallimentare e quello della Figc per i pagamenti nella vicenda della Reggina? Ci sono due ordinamenti, quello sportivo e quello statuale, con norme molto chiare. La legge 91 dello Stato pone in capo alla Federazione tutti gli oneri collegati ai controlli, questo è inderogabile. Il rapporto tra i due ordinamenti va armonizzato ma non dipende da noi, dipende dal legislatore".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, i migliori video

Commenti