Lazio, la festa dei 120 anni a Castel Sant'Angelo. Tare: "Continuiamo così"

Cena per giocatori e staff in una magnifica cornice. Presentato pure il francobollo dedicato alla storia ultra centenaria della società. La sindaca Raggi: "Ricorrenza importante"
Lazio, la festa dei 120 anni a Castel Sant'Angelo. Tare: "Continuiamo così"
TagsLazio

ROMA - Che la festa abbia inizio. La Lazio aspetta la mezzanotte all’interno di Castel Sant’Angelo per festeggiare il suo compleanno. Nove gennaio 1900: 120 anni di storia, di sport, di calcio, trofei e tanto altro. Nella magnifica cornice di uno dei monumenti più belli e famosi di Roma, la squadra si è ritrovata per cenare insieme. Poi brindisi e torta, mentre a Piazza della Libertà, luogo della fondazione, i tifosi si preparano a dare vita alla festa, ormai tradizionale appuntamento tra cori, bandiere e sciarpe. 

Lazio, Castel Sant'Angelo si illumina per te: ecco la festa per i 120 anni del club
Guarda la gallery
Lazio, Castel Sant'Angelo si illumina per te: ecco la festa per i 120 anni del club

Lazio, la festa a Castel Sant'Angelo

Poco meno di 200 i tifosi che hanno accolto la squadra all'entrata di Castel Sant'Angelo. I primi ad arrivare Igli Tare e Stefano De Martino, direttore della comunicazione biancoceleste. Poi Claudio Lotito con moglie e figlio. Dopo la cena, in una sala dedicata, ci sarà anche la presentazione del francobollo ideato insieme a Poste Italiane proprio in occasione del 120esimo compleanno.

Squadra e ospiti

Intorno alle 21 è arrivata la squadra in pullman. I giocatori, accompagnati da mogli e fidanzate, sono stati accolti tra tanto entusiasmo. Immobile, mano per mano con la sua Jessica, il più acclamato. Tanti applausi anche per Milinkovic. Presenti diversi ospiti, tra cui il presidente della FIGC Gabriele Gravina , il suo vice in Federazione e numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia e Giancarlo Inzaghi, papà di Simone, che ai microfoni di Lazio Style Channel ha commentato: "Faccio fatica a trovare le parole, questa è una cosa fantastica. Roma è grande, ma anche la Lazio. Adesso è un momento magico, ma bisogna stare con i piedi per terra e impegnarsi. Godiamoci questi momenti perché meritano di essere vissuti così".

Le parole dei protagonisti

Tra gli ospiti c'è anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che alla tv ufficiale biancoceleste ha ammesso la propria felicità nel partecipare ad una serata del genere: "Saluto i tifosi della Lazio e quasi auguri perché non si fanno mai prima. La mia città ce l'ho nel cuore. Il lavoro va avanti senza sosta, ma ci siamo ritagliati qualche ora per celebrare una ricorrenza importante". E tra i giocatori, il primo a prendere la parola è Milinkovic-Savic, felice per essere stato eletto miglior giocatore del mese di dicembre dalla Lega: "Grazie a questa squadra ho una spinta in più. Per questo riconoscimento voglio ringraziare i ragazzi, perché abbiamo fatto tutto insieme". Prende la parola anche Angelo Peruzzi, il club manager sempre presente: "La Lazio ha un percorso ultracentenario, è una società ricca di storia e siamo felici di festeggiarla. Da qui a metà febbraio giocheremo 5-6 partite in casa, vogliamo il solito supporto dei tifosi all'Olimpico. La Questa squadra non molla mai come i suoi tifosi. Il gruppo è unito, c'è voglia di scherzare e stare insieme anche fuori dal campo. C'è quel qualcosa in più, così si possono raggiungere grandi obiettivi". Poi tocca a Igli Tare: “Una festa meravigliosa, bello essere qui tutti insieme. Adesso si parla tanto di noi, ma dobbiamo solo continuare a fare quello fatto fino ad ora. A fine stagione vedremo cosa abbiamo raggiunto”.

Lazio, cena per i 120 anni della Polisportiva
Guarda il video
Lazio, cena per i 120 anni della Polisportiva

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti