“Luis Alberto deve essere convocato con la Spagna”

I media iberici ‘sponsorizzano’ la chiamata del calciatore della Lazio, che sta giocando la sua miglior stagione in carriera. Il ct Luis Enrique valuta
“Luis Alberto deve essere convocato con la Spagna”© Getty Images

ROMA - Una stagione al top fin qui per Luis Alberto. La Lazio vola anche grazie al suo numero dieci, che gioca in maniera formidabile, fa gol, serve assist. È il re dei passaggi vincenti in Serie A (12) e sono 5 le reti siglate (4 in campionato, 1 in Supercoppa). Di lui colpisce anche la forma fisica, il cambiamento tattico che ha avuto, un ruolo disegnatogli addosso da Simone Inzaghi, bravo a trasformarlo in un centrocampista totale. Eppure un giocatore così non trova spazio in nazionale. La Spagna lo ha sempre snobbato, ma ora diversi media iberici si chiedono: come non convocarlo per l’Europeo?

Lazio, ecco il primo posto: Bologna battuto 2-0
Guarda la gallery
Lazio, ecco il primo posto: Bologna battuto 2-0

Luis Alberto in nazionale

Il dieci della Lazio sta giocando la sua miglior stagione in carriera, le presenze con la Spagna però, non arrivano. Luis ha fatto l’esordio con le Furie Rosse l'11 novembre del 2017: appena 16’ nel match contro la Costa Rica con Julen Lopetegui ct. E poi? Il nulla o quasi. Richiamato ad ottobre 2019 per le partite contro Norvegia e Svezia, non ha mai messo piede in campo. Praticamente ha collezionato fin qui appena un quarto d’ora con la maglia del proprio paese. “Va detto che la Spagna ha tanti giocatori forti e di qualità, ma ad oggi è impossibile vederlo fuori dalla lista”, scrive Estadiodeportivo. La palla ora passa al ct Luis Enrique.

Prossimi impegni

Luis Alberto è rinato con la Lazio, nel lontano 2016 voleva addirittura smettere con il calcio. Poi Inzaghi lo ha rilanciato: nella stagione 2017/2018 diventa il primo giocatore della Serie A ad andare in doppia cifra per numero di reti e assist. Negli ultimi 3 anni ha fatto registrare sempre rendimenti altissimi, adesso aspetta una chiamata importante. La concorrenza è tanta, basti pensare a Koke, Isco, Cazorla, Saúl e Ceballos, ma Luis ci spera. Chiamato ad ottobre, fuori per i match di novembre, il giocatore della Lazio punta ad esserci per le amichevoli contro Germania e Olanda (in programma il 26 e 29 marzo). Vuole convincere il ct a lasciargli un posto in vista dell’Europeo. Sarebbe la ciliegina sulla torta dopo una stagione incredibile.

Commenti