Lazio, l'allenamento diventa casalingo: tapis roulant ed esercizi individuali

Inzaghi e il suo staff hanno dato i "compiti a casa" a tutti i giocatori: l'obiettivo è rimanere in forma il più possibile in questo momento di stop
Lazio, l'allenamento diventa casalingo: tapis roulant ed esercizi individuali© Getty Images

ROMA - Anche per la Lazio questi sono giorni particolari, mai vissuti prima. L’emergenza coronavirus ha causato lo stop degli allenamenti: Inzaghi ha mandato tutti a casa, appuntamento a lunedì prossimo, da capire ancora l’orario di ritrovo. Ma il tecnico biancoceleste ha catechizzato i suoi: guai a mollare, ad abbassare la guardia cercando di allenarsi il più possibile da soli a casa. Ai giocatori, prima di lasciare Formello, sono state date indicazioni dallo staff tecnico. Qualcuno potrà correre sul tapis roulant, altri si arrangeranno in qualche modo. Sconsigliata l’uscita da casa, sarà una settimana di clausura forzata in attesa della ripresa degli allenamenti e del campionato.

I recuperi

Se da una parte lo stop può rallentare l’entusiasmo della Lazio, dall’altra è utile per recuperare gli acciaccati. Ieri in clinica Paideia si sono presentati Acerbi, Jony, Luiz Felipe e Radu. Si sono sottoposti ad esami strumentali di routine. Hanno tempo a disposizione per recuperare al meglio senza problemi. Capitolo Lulic: è in Svizzera, dopo il secondo intervento alla caviglia sta meglio. Non ci sono ancora tempi di recupero precisi, dovrà tornare a lavorare anche dal punto di vista fisico dopo tanti giorni di inattività.

Lazio, i cinque maratoneti
Guarda la gallery
Lazio, i cinque maratoneti

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti