Lazio, il sogno Ronaldo sfumato all’ultimo: “Anche Cragnotti lo voleva”

L’agente del Fenomeno, Giovanni Branchini, ha ripercorso quella calda estate del 1997: il brasiliano piaceva ai biancocelesti, ai Rangers di Glasgow e all’Inter, che alla fine lo prese
Lazio, il sogno Ronaldo sfumato all’ultimo: “Anche Cragnotti lo voleva”

ROMA - Anche nel calcio vale la seguente filosofia: guai a lasciarsi ingannare dalla nostalgia di quel che poteva essere e, alla fine, non è stato. Forse sì, con Ronaldo Luis Nazario de Lima, la Lazio di fine anni ’90 e inizio anni ’00 avrebbe vinto ancora di più. Il brasiliano è stato davvero vicino a vestire la maglia biancoceleste. Cragnotti stravedeva per lui. Già a marzo del 1997, il patron si era fatto sotto con il Barcellona. Tant’è che l’autorevole giornale Marca scriveva: “Ronaldo ha ormai la certezza che la prossima stagione giocherà nella Lazio”. Titolo con tanto di retroscena raccontato: “Lo stesso Ronaldo, martedì notte, prima della partita di Las Palmas, ha annunciato a Bobby Robson che a fine stagione lascerà il suo club e che i suoi rappresentanti gli avrebbero comunicato che l’accordo con la Lazio è ormai ad un passo dalla firma”. Cragnotti era pronto al grande colpo: approvò l’aumento di budget pubblicitario, voleva offrire al Fenomeno 6 miliardi di lire all’anno, il doppio di quanto guadagnava al Barça, e preparava già un contratto di immagine con la Cirio. Probabilmente sì, Ronaldo alla Lazio avrebbe fatto la pubblicità alla frutta sciroppata, alla passata di pomodoro e ad altre conserve in scatola.

Quel retroscena

La Lazio non era la sola interessata a Ronaldo, c’erano anche i Rangers di Glasgow e l’Inter. Giovanni Branchini, l’agente del brasiliano, ha raccontato ai microfoni di FourFourTwo quella calda estate del 1997: “C’era una clausola rescissoria nel contratto, una novità per l’epoca e spaventava molti club. Le tre squadre più interessate a Ronaldo erano Inter, Lazio e Rangers. Hanno trattato sino all’ultimo. I nerazzurri però, lo seguivano da quando giocava in Brasile. Il Barcellona non gli ha offerto il rinnovo e l’Inter è stata veloce a pagare la clausola”.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti