Lazio
0

Lazio, l'Ecuador chiama Caicedo: “Speriamo nel suo ritorno, è giocatore top”

Il ds Cordon prova a convincere il bomber biancoceleste a distanza: l’addio alla nazionale è del 2017

Lazio, l'Ecuador chiama Caicedo: “Speriamo nel suo ritorno, è giocatore top”
© XinHua

ROMA - Un litigio con la Federazione dopo l’addio del ct Quinteros e fine della carriera di Caicedo con l’Ecuador. L’attaccante della Lazio, dal 2017, non veste più la maglia del suo Paese. Eppure in patria sperano sempre in un ripensamento. Felipe quest’anno sta disputando una grande stagione con la maglia biancoceleste, la sua esperienza e i suoi gol servirebbero molto alla nazionale. Ne è convito anche Antonio Cordon, direttore sportivo della Federazione ecuadoriana, che ai microfoni di Radio Redonda ha commentato: “Parliamo di un giocatore importante con una lunga carriera in Italia e nei campionati europei. Ci sono stati dei discorsi. Spero di poter contare sui giocatori che abbiamo in mente. Caicedo è un grande calciatore, non ci sono molti ecuadoriani al suo livello in Europa, con una carriera eccezionale. Speriamo che i giocatori che vogliamo possano giocare, sarà un percorso lungo”. Felipe ha iniziato l'avventura in nazionale nel 2005. Ad oggi è il sesto marcatore della storia della Tricolor con 22 reti in 68 presenze. In Ecuador sognano il suo ritorno, lo accoglierebbero a braccia aperte.

Tutte le notizie di Lazio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti