Lazio, il dottor Pulcini: “I calciatori non corrono rischi. Sempre contrario alla quarantena”

Il responsabile dello staff sanitario biancoceleste ha commentato anche l’idea del dottor Vannicelli: “Quella dei tamponi ogni 48 ore mi una sembra soluzione ragionevole”
Lazio, il dottor Pulcini: “I calciatori non corrono rischi. Sempre contrario alla quarantena”© © Marco Rosi / Fotonotizia

ROMA - La Serie A è pronta a ripartire, ma prima c’è la Coppa Italia. Il calcio torna finalmente protagonista, senza dimenticare però, il rischio quarantena in caso di un giocatore positivo. Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, Ivo Pulcini, responsabile del settore sanitario della Lazio, ha detto la sua sull’argomento: “Il calcio va sul binario sicuro sulla risoluzione dei problemi. Se i calciatori vengono curati come finora non corrono rischi, il contagio nello sport è scarso. L'organismo di uno sportivo è certamente più forte, quindi si può vincere il virus. La letalità è molto bassa, se curato bene – in particolar modo con prevenzione, con alimentazione ed altri aiuti – allora non c'è problema. Non sono un no-vax, ma per quanto riguarda il Covid-19, sono un po' scettico. Se mi viene imposto, rispetto la legge, ma se potessi essere libero di esercitare la mia professione in piena autonomia, sceglierei io chi vaccinare e chi no. Non tutti reagiscono ai vaccini allo stesso modo. L’idea di Vannicelli sulla quarantena in 4 giorni? Sono contrario da sempre alla quarantena, mi sembra una soluzione ragionevole tutelando la salute dei giocatori e il settore del calcio".

Lazio, le belle parole di Romulo per Milinkovic Savic e Marusic
Guarda il video
Lazio, le belle parole di Romulo per Milinkovic Savic e Marusic

Commenti