Derby, Lazio show: Inzaghi ha vinto "rubando" l'idea a Fonseca

Baricentro più basso, Leiva con Acerbi e “uscita a 4”. Roma colpita nello spazio
Derby, Lazio show: Inzaghi ha vinto "rubando" l'idea a Fonseca
Fabrizio Patania

Strategia e astuzia. Stanare la Roma, attirarla in trappola e colpirla nello spazio. Poker. Quarto successo nel derby. «Questo è il più bello» ha raccontato nella notte dell’Olimpico. L’ha vinta Inzaghi e l’ha sostenuto la Lazio, traducendo nei primi 23 minuti, quelli decisivi, il piano tattico preparato in settimana a Formello. Come? Cambiando l’uscita dalla linea difensiva e togliendo i canonici riferimenti a Fonseca, che si è consegnato pensando di trovare la solita Lazio. Baricentro più basso e Leiva arretrato accanto ad Acerbi. Inzaghi lo sapeva. La Roma esercita il pressing alto e avrebbe sistemato Veretout sull’ex play del Liverpool proprio come era successo di fronte a Brozovic con l’Inter. E poi Mkhitaryan su Luiz Felipe, Dzeko su Acerbi, Pellegrini su Radu. Solo il capitano della Roma si è tenuto più basso del solito. Fonseca non voleva creare un buco in mezzo al campo dove era rimasto solo Villar su Luis Alberto e Ibanez doveva sganciarsi per accorciare la marcatura su Milinkovic. Inzaghi ha “rubato” l’idea alla Roma. Impostazione di fatto a 4, non a 3, con Leiva a palleggiare con Acerbi e Reina. Radu e Luiz Felipe larghissimi, quasi a calpestare la linea laterale. Marusic e Lazzari ancora più alti. L’effetto ottico dalla tribuna Monte Mario è stato chiaro: 4 difensori, 0 centrocampisti, 6 attaccanti, perché Luis Alberto e Milinkovic salivano con i due laterali vicino a Caicedo e Immobile. Per saltare la pressione bsognava allargare il campo in partenza con i centrali o sfruttare le capacità di Reina di alzare la palla e ribaltare il gioco, quando la Roma si trovava in inferiorità.

La Lazio domina la Roma nel derby: ironie e sfottò sui social
Guarda la gallery
La Lazio domina la Roma nel derby: ironie e sfottò sui social

Baricentro

Un altro dato spiega: nei primi 14 minuti, sino all’1- 0 di Immobile, la Lazio ha avuto il 60,5% di possesso palla contro il 39,5% della Roma. Quel gol ha permesso a Inzaghi di portare il tema tattico sul suo terreno preferito. Si è ritirato indietro per colpire con le ripartenze devastanti di Lazzari e Immobile, ma anche degli altri giocatori. Il possesso palla, dall’1-0 al novantesimo, si è rovesciato: 37% Lazio, 63% Roma. Partita perfetta per l’aggressività, l’impatto iniziale e per la capacità difensiva dimostrata sino alla fine.

Così Inzaghi ha dominato il derby
Guarda il video
Così Inzaghi ha dominato il derby

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti