Moviola Lazio-Bayern Monaco: su Milinkovic era rigore netto

Male l'arbitro Grinfel, proprio sotto gli occhi del designatore Rosetti: ma le colpe non sono soltanto sue
Moviola Lazio-Bayern Monaco: su Milinkovic era rigore netto
Edmondo Pinna
TagsLazioBayernOrel Grinfeld

Non fa una bella ­gura l’israeliano Orel Grinfeld (voto: 5), proprio sotto gli occhi del designatore dell’Uefa, Roberto Rosetti. Trentanove anni, 9 partite in Champions League, non ha visto un rigore molto netto di Boateng su Milinkovic sullo 0-1 per il Bayern. Non bene anche dal punto di vista della tenuta della partita: 11 falli ­fischiati nel primo tempo, 25 in totale, eppure ci sono ben sette ammoniti, 4 in dieci minuti.

Lazio, troppo Bayern Monaco: il gol di Correa non basta
Guarda la gallery
Lazio, troppo Bayern Monaco: il gol di Correa non basta

Milinkovic-Boateng: è rigore

È rigore, e non ci possono essere dubbi, il contatto fra la gamba destra di Boateng e la sinistra di Milinkovic al 18’ del primo tempo: il giocatore biancoceleste fa passare il pallone a sinistra, cerca il varco a destra e viene messo giù dall’avversario. Grinfeld dice: Boateng era piantato a terra, ma sbaglia, il movimento ad allargare la gamba è netto. Peggio di lui ha fatto il VAR, lo spagnolo Juan Martínez Munuera: come abbia fatto a non chiamare l’OFR (la revisione sul campo) lo sa solo lui (oddio, noi abbiamo Piccinini, che ha fatto sfaceli a Parma domenica...).

Simone Inzaghi: "Sull'1-0 c'era un rigore per noi"
Guarda il video
Simone Inzaghi: "Sull'1-0 c'era un rigore per noi"

VAR Munuera: 4,5. Sul rigore non concesso alla Lazio ha le colpe più gravi.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti