Zoff: “Lazio pronta a giocarsela con la Juve. Sui portieri…”

La leggenda del calcio italiano dice la sua in vista della super sfida di sabato: “I bianconeri non entusiasmano”
Zoff: “Lazio pronta a giocarsela con la Juve. Sui portieri…”© Bartoletti

ROMA - Una vita alla Juve da giocatore, una bella esperienza alla Lazio da presidente e allenatore. Ma guai a chiedergli un pronostico o per chi fa il tifo. Dino Zoff è patrimonio di tutti e ama il calcio combattuto, parola sua. L’ex portiere, ai microfoni di Radiosei, ha commentato prima di tutto la situazione Serie A: “È un campionato strano, ma era nella logica vista la pandemia. L'Inter sta senza dubbio facendo una grande stagione e ha tutte le potenzialità per farla. La Juventus ha avuto qualche passaggio non straordinario, poi ha cambiato tanto con diversi giovani interessanti. Ha tutti i presupposti per riemergere ,anche se fin qui ha fatto delle partite non da Juve”.

Zoff e la Lazio di oggi

“Acerbi sul centro sinistra? È una prerogativa dell'allenatore, è lui che decide. È tutti i giorni con la squadra e con i giocatori. La differenza di rendimento c'è stata, basta guardare i numeri. Manovra dal basso? Il gioco dipende dalle caratteristiche dei giocatori, bisogna adeguarsi alle proprie caratteristiche e possibilità. I numeri della Lazio in queste ultime due partite non sono molto edificanti, inutile parlare di partire dal basso o dall'alto. Io non sono mai per le mode in assoluto, non vanno bene per tutti. La Lazio in Champions si è trovata in un momento di non particolare forma, la squadra non si è espressa per niente e si è disunita. Devo tenere in considerazione la forza dell'avversaria e giocare di conseguenza, ma senza paura. Non mi aspettavo un Bayern così brillante, ma noi non c'eravamo. L'abbiamo presa male noi". Poi sui portieri di Inzaghi: “Se hai due portieri alla stessa altezza li fai giocare entrambi alternandoli. A Roma fare il portiere non è facile perché ci sono molte critiche. Strakosha non lo vedo male, poi tutti devono migliorare qualcosa, ma non posso buttargli la croce addosso. Deciderà Inzaghi poi se farlo rigiocare o meno”.

Verso la sfida tra Juve e Lazio

“Mi aspetto una buona partita. La Juve ha qualità, la Lazio se recupera un po' di forma se la può giocare. Per chi tifo? In genere non faccio il tifo. A me piace il calcio combattuto".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti