Lieto fine Inzaghi, l’invenzione di Lotito: tutte le tappe

Da inizio 2021 si è iniziato a parlare veramente del rinnovo. Poi gli appuntamenti rimandati, il silenzio e la tanto aspettata firma: avanti con la sua Lazio
Lieto fine Inzaghi, l’invenzione di Lotito: tutte le tappe© Getty Images

ROMA - Alla fine è un ‘sì’. Il matrimonio tra Simone Inzaghi e la Lazio è stato rinnovato. Il sorriso del tecnico, in uscita da Villa San Sebastiano dopo l’incontro con il presidente Claudio Lotito, lasciava già trapelare qualcosa. Poi il nero su bianco a Formello. Con tanto di brindisi. Dopo mesi di trattativa l’epilogo migliore si è consumato ad un mese dalla scadenza del contratto. Avanti sino al 2024.

Inzaghi-story, da giocatore a allenatore: abbracci e successi
Guarda la gallery
Inzaghi-story, da giocatore a allenatore: abbracci e successi

Inzaghi, l’invenzione di Lotito

“Simone Inzaghi è una mia invenzione”, ammetteva Lotito ormai tre anni fa quando la Juve aveva messo gli occhi sul tecnico biancoceleste. Una gran bella invenzione che ha portato ottimi risultati in cinque anni. Trofei, Champions, squadra stabilmente in Europa, bel calcio e valorizzazione della rosa. Eppure la storia con Inzaghi sembrava davvero destinata a finire. I contatti per il rinnovo sono andati avanti per mesi. La tranquillità caldeggiata tra le parti si è trasformata in ansia. Ad inizio 2021 la bozza di contratto, poi il silenzio. A Pasqua il ds Igli Tare non ha dubbi:Ne abbiamo già parlato diverse volte, Inzaghi firmerà il rinnovo appena rientrerà. Adesso è come rinchiuso in gabbia, ma lavora bene anche da casa”. Ma poi Simone, guarito dal Covid, è tornato e niente firma. Così Tare, nelle settimane successive, ha sempre rinviato l’appuntamento a fine stagione. 

L’interessamento dell’Inter, la voglia di Lazio

Voci dall’Inghilterra: lo vogliono Leicester e Tottenham. Lo sfogo di Inzaghi all’ultima di campionato: “Sono 16 mesi che aspetto il rinnovo”. Le voci su Gattuso pronto a subentrargli, l’appuntamento del mercoledì. E per finire: l’Inter interessata a Simone per il dopo-Conte. L’ora ‘x’: alle 19 il tecnico entra a Villa San Sebastiano. Un’ora e mezza di colloquio con Lotito, poi la cena. Tutto risolto. Firma a 2,5 milioni più bonus. Così sarà il tecnico più longevo nella storia del club.

Lazio, Inzaghi lascia Villa San Sebastiano
Guarda il video
Lazio, Inzaghi lascia Villa San Sebastiano

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti