Milinkovic contro l’arbitro Fabbri: espulso per proteste

Il Sergente della Lazio, capitano con Immobile out, si arrabbia prima per un fallo non fischiato. Poi rimedia due gialli in pochi secondi
Milinkovic contro l’arbitro Fabbri: espulso per proteste© © Marco Rosi / Fotonotizia

GENOVA - Sergej Milinkovic-Savic contro l’arbitro Fabbri. Succede tutto al 67’ di Sampdoria-Lazio. Il centrocampista si arrabbia per un fallo che subisce, ma non fischiato. Poco dopo il fallo lo commette lui su Augello e si arrabbia con l’arbitro. Giallo, poi le continue proteste contro il direttore di gara e il rosso. In quel momento il Sergente era anche capitano della Lazio dopo l’uscita di Immobile all’intervallo. Sarri incredulo in panchina, per la seconda partita consecutiva dovrà vedere la sua squadra in dieci. Era successo anche con l'Udinese (Patric espulso). L'allenatore non potrà avere il serbo domenica prossima contro il Sassuolo in trasferta. 

Maglia SS Lazio: scopri l'offerta

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti