Lazio, il piano di Sarri: doppie sedute a ripetizione per tornare al top

Ecco i dettagli del modello Bundesliga che ha ispirato il tecnico e il suo staff per la ripartenza. Domani un’altra “doppia”, la quinta prevista nel giro di una settimana
Lazio, il piano di Sarri: doppie sedute a ripetizione per tornare al top© Getty Images
4 min
Daniele Rindone
TagsLazioSarriallenamenti

Non è come in Full Metal Jacket di Kubrick , ma la full immersion di Sarri ricalca ritmi da marines. Mau, si è già detto, ha impostato la preparazione-bis ricalcando il modello “Bundesliga”. In Germania una volta si fermavano due mesi, da qualche tempo la pausa invernale è meno lunga. Il Comandante e il suo staff hanno preso spunto dall’esperienza tedesca per programmare la ripartenza della Lazio. Le squadre di Bundes impostano due preparazioni nel giro di pochi mesi, la seconda ha ritmi intensi quasi quanto la prima. I lavori supplementari della Lazio sono cominciati mercoledì 30 novembre, ieri si è completata la prima settimana di lavoro. La squadra, prima di riscendere in campo a Formello, è stata sottoposta a due giorni di test un po’ come accade in estate prima della partenza per Auronzo. Solo dopo (venerdì scorso) sono iniziati gli allenamenti. Sarri ha previsto sedute singole ieri e oggi, domani farà svolgere una “doppia”, la quinta della serie iniziata venerdì 2 dicembre. In tutto, dall’inizio alla fine di dicembre, sono previste almeno 35 sedute di allenamento più tre amichevoli. E’ questo il piano pensato per arrivare pronti al 4 gennaio, giorno di Lecce-Lazio (ore 16,30).

Immobile: "Sono più carico che mai. Pronto a ripartire"
Guarda il video
Immobile: "Sono più carico che mai. Pronto a ripartire"

L’intensità

Sarri e il suo staff stanno facendo svolgere lavori misti, atletici e tattici. La full immersion è utile per ricaricare le batterie e perfezionare i movimenti di gioco. L’intensità è aumentata ad inizio settimana: lunedì e martedì la squadra ha svolto due doppie sedute di fila. Sarri, aspettando i rientri di Milinkovic e Vecino (previsti lunedì prossimo), ha ritrovato Immobile, Lazzari, Zaccagni e Patric a pieno regime. Ieri non s’è visto in campo l’ex Verona, fermo per precauzione, si evitano rischi. Zaccagni dovrebbe tornare ad allenarsi in gruppo tra oggi e domani. Non c’era Basic (febbricitante), mancava anche Gila (vale il discorso fatto per Zaccagni). Sarri spera di completare la preparazione bis avendo la rosa al completo, nei primi mesi di stagione ha sempre dovuto rinunciare a qualcuno, c’è sempre stato un reparto (in particolare la difesa e l’attacco) con varie indisponibilità. Giocando ogni tre giorni può succedere, il rischio è che accada anche da gennaio in poi quando in ballo ci saranno corsa Champions, debutto in Coppa Italia e Conference (da febbraio). Sarri e i suoi collaboratori dovranno preservare di più i giocatori a rischio, sarà utile organizzare un turnover ampio, che comprenda tutti, in primis Immobile. Ciro s’è fermato due volte in poche settimane, giocare sempre lo danneggia. Non a caso Sarri continua a provare Felipe Anderson da falso nueve e non solo perché ha tutti gli esterni a disposizione. Cancellieri, designato vice Ciro a inizio stagione, viene sempre piazzato da ala destra. Sarri non ha previsto esperimenti tattici né di ruolo. Ha confermato le indicazioni emerse nella prima metà di campionato. Dalla ripresa in poi dovrà cercare di dare più minutaggio agli acquisti estivi che finora sono stati utilizzati di meno. Maximiano ha risolto la borsite che l’ha condizionato, ma certi infortuni si smaltiscono nel tempo. La società non ha intenzione di cederlo in prestito e s’aspetta che Sarri lo rilanci nelle Coppe. Gila sogna l’esordio in A dal primo minuto. Marcos Antonio è in pieno apprendistato, Mau è convinto che il prossimo anno si noterà la sua crescita, deve rendersi utile nell’immediato.

Le amichevoli

La preparazione modello Bundesliga proseguirà fino a fine mese. La settimana lavorativa di Formello si concluderà sabato, la squadra riposerà domenica. Lunedì (aspettando l’ufficialità) partirà per la Turchia. Il rientro è previsto il 17 dicembre. Si farà base a Sud, a Belek, costa mediterranea. Sono previste due amichevoli contro Galatasaray e Hatayspor, s’attendono comunicazioni su luogo e data delle partite (indicativamente si giocheranno il 13 e il 16 dicembre). Un terzo test potrebbe svolgersi il 23 dicembre in Italia o in Spagna. Da dopo Natale in poi settimane tradizionali, modello Serie A.

Lazio, lunedì parte il ritiro in Turchia: due test in programma
Guarda il video
Lazio, lunedì parte il ritiro in Turchia: due test in programma


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti