Lazio, l’Integrity Tour 2023/2024 ha fatto tappa a Roma in casa biancoceleste

L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di educare e formare tutti gli atleti, dai più giovani ai più esperti, sulla gravità del fenomeno del match fixing
Lazio, l’Integrity Tour 2023/2024 ha fatto tappa a Roma in casa biancoceleste
3 min

L’Integrity Tour 2023/2024, l’iniziativa, giunta alla nona edizione, promossa da Lega Serie A, Sportradar e Istituto per il Credito Sportivo volta a rafforzare la cultura della legalità nel mondo del calcio e a diffondere i veri valori dello sport, oggi ha fatto tappa a Roma in casa della S.S. Lazio.

Questo pomeriggio, al "S.S. Lazio Training Center" di Formello, si è infatti svolto l’incontro con la Prima Squadra e, a seguire, con la formazione Primavera della Lazio. L’obiettivo principale di questa iniziativa, che ha coinvolto calciatori, allenatori e dirigenti del Club biancoceleste, è quello di educare e formare tutti gli atleti, dai più giovani ai più esperti, sulla gravità del fenomeno del match fixing, per combattere le frodi sportive e garantire il regolare svolgimento delle competizioni.

Nel corso del workshop l’avvocato Marcello Presilla, Responsabile Integrity per l’Italia di Sportradar AG, ha spiegato ai tesserati il fenomeno del match fixing in tutte le sue forme, illustrandone i rischi e le conseguenze e delineando il profilo dei cosiddetti "fixers", criminali che cercano di coinvolgere con ogni mezzo possibile i calciatori in truffe sportive, mettendo in pericolo la loro carriera e la credibilità stessa del sistema calcio. Presilla ha poi approfondito con particolare attenzione le problematiche legate alle violazioni in materia di betting e le corrette modalità di utilizzo dei social media da parte dei calciatori.

“Siamo tutti uomini di sport e, come tali, abbiamo il dovere di essere eticamente irreprensibili e leali nei confronti di chi si approccia a questo mondo. Il workshop sul match fixing, organizzato da Sportradar, Lega Serie A ed Istituto per il Credito Sportivo, come ogni anno è stato formativo, è fondamentale essere costantemente aggiornati in merito a questo tema - ha dichiarato Angelo Fabiani, Direttore Sportivo della S.S. Lazio -. Tutte le rose, dalla Prima Squadra sino al Settore Giovanile, sono esempi di correttezza, l’aspetto valoriale di questi incontri deve accompagnare giorno dopo giorno ogni atleta”.

L’Integrity Tour proseguirà nelle prossime settimane con incontri in tutte le città italiane che ospitano squadre di Serie A TIM, con l’obiettivo di sensibilizzare i protagonisti del massimo Campionato di calcio italiano sull’importanza della legalità nello sport.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti