Cutrone: "Sono tifoso del Milan, mi dispiace vederlo in difficoltà"

L'ex attaccante rossonero, ora al Wolverhampton, dal ritiro della nazionale under 21: "Il club si risolleverà. I complimenti di Guardiola per me? Sono contento, ma devo restare calmo e fare bene"
Cutrone: "Sono tifoso del Milan, mi dispiace vederlo in difficoltà"© Getty Images
TagsCutroneMilanUnder 21

DUBLINO (Irlanda) – Lasciato il Milan non senza rimpianti a fine luglio, Patrick Cutrone ha sempre a cuore le vicende della sua ex squadra: “Sono un tifoso del Milan, guardo tutte le partite – dice l’attaccante del Wolverhampton dal ritiro della nazionale Under 21 - dispiace vederlo in difficoltà, ma la società è forte e secondo me si rialzerà”. Cutrone è a Dublino con gli azzurrini, attesi dalla sfida con l’Irlanda, giovedì sera, valida per le qualificazioni agli Europei Under 21: “Il legame con i tifosi? - dice a proposito dei sostenitori rossoneri - mi ha fatto piacere al momento del trasferimento ricevere tutti quei messaggi. E' bello sapere di aver lasciato un bel ricordo, mi rende fiero”.

Cutrone valutato la metà di Leao, qualcosa non torna
Guarda il video
Cutrone valutato la metà di Leao, qualcosa non torna

Cutrone: "Contento delle parole di Guardiola"

Cutrone si sofferma sulla sua esperienza con il Wolverhampton: “La Premier League? Ho avuto una fase di ambientamento con la nuova squadra, mi sto trovando molto bene. Essere accolto così dai tifosi è stato bello, mi trovo bene con i compagni e con lo staff. E' bellissimo giocare in Premier”. Poi commenta i complimenti di Guardiola, che domenica è stato sconfitto, con il Manchester City, dai Wolves di Cutrone: “Sono contento delle sue parole, ma bisogna rimanere con i piedi per terra e far bene”. Infine, alla domanda se ha nostalgia del nostro Paese, Cutrone dice: “L'Italia è l'Italia, ma in Inghilterra mi trovo molto bene”.

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti