Milan, Ibrahimovic: "Ho paura di smettere. Mourinho? Grande amico"

L'attaccante svedese si confessa a 40 anni: "Ogni mattina sento dolori, ma la sofferenza si trasforma in energia. Voglio rinnovare il contratto"
Milan, Ibrahimovic: "Ho paura di smettere. Mourinho? Grande amico"
3 min
TagsIbrahimovicMilan

MILANO - Ospite su Rai 3 a 'Che tempo che fa', Zlatan Ibrahimovic si è concesso a una lunga chiacchierata con Fabio Fazio per raccontarsi e presentare la sua autobiografia 'Adrenalina', uscita da pochi giorni in libreria: "La festa per i miei 40 anni? Non mi aspettavo tanta gente alla festa. Vuol dire che sono amici e che qualcosa di positivo ho fatto", dice l'attaccante svedese del Milan. L'età pesa sul fisico dell'atleta: "Ogni mattina sento dolori, però in testa ho i miei obiettivi. C'è un motivo se sto facendo questo: devi abituarti a soffrire. Per me soffrire è come fare colazione. Questa sofferenza la porto in avanti e la trasformo in energia di dire che non devo mollare". Poi aggiunge: "L'adrenalina mi fa stare a questi livelli, e senza adrenalina non sarei dove sono. L'adrenalina è la chiave di tutto. Prima ero più rock and roll e bello, adesso sono più maturo. Da bambino ero molto attivo. I miei genitori provavano a controllarmi ma non ci riuscivano". Del suo potente agente Mino Raiola dice: "Mino è tutto, un agente, un amico, un papà, più di un famigliare. All'inizio della mia carriera mi ha aiutato molto".

Ibra elogia Mourinho e Ancelotti

La prossima sfida del Milan è contro il Liverpool, per tentare una miracolosa qualificazione agli ottavi di Champions League: "Martedì c’è una grande partita. Speriamo di tirare fuori l’adrenalina che serve per provare a vincere. Scaramanzia? Sono più forte di questo, non ci credo. Dobbiamo fare il nostro lavoro, credere in noi stessi". Poi parla anche di José Mourinho: "Grande amico, grande allenatore. Abbiamo vinto insieme, mi ha fatto crescere nel campo e fuori". Anche di Carlo Ancelotti dice ottime cose: "Grande persona. Quando ho lasciato il Psg l’ho chiamato e gli ho chiesto: ‘Come stai mister?’. Lui mi ha risposto: ‘Non chiamarmi più mister, io sono tuo amico'". Del suo contratto con il Milan, in scadenza a giugno, dice: "No, il mio contratto non scade. Voglio giocare il più possibile e finché avrò adrenalina giocherò. Mettiamo pressione al Milan per il rinnovo e spero di rimanere in rossonero per tutta la vita. Ho ancora degli obiettivi da poter raggiungere e voglio vincere ancora uno scudetto. Non so cosa ci sarà dopo il calcio perciò ho un po' paura di smettere. Vediamo, ma voglio continuare a giocare".

Milan, Ibra è in forma: che calci!
Guarda il video
Milan, Ibra è in forma: che calci!

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Milan, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti