Milan, emergenza assoluta: si fermano anche Saelemaekers, Calabria e Kjaer

Il belga e il capitano alzano bandiera bianca ad Empoli nel primo tempo, il danese nella ripresa: la rosa dei campioni d'Italia è senza 9 giocatori e all'orizzonte ci sono Chelsea e Juve
Milan, emergenza assoluta: si fermano anche Saelemaekers, Calabria e Kjaer© Getty Images
3 min
TagsmessiasHernandez

In casa Milan l’emergenza infortuni si appresta a trasformarsi in un caso. Già approcciatosi alla trasferta di Empoli con ben otto indisponibili, Stefano Pioli ha perso per strada al Castellani altri due giocatori nei primi 35 minuti di partita.

Empoli-Milan, due cambi obbligati per Pioli in 39 minuti

Ad alzare bandiera bianca sono stati Alexis Saelemaekers, che al 31’ ha dovuto lasciare spazio a Rade Krunic a causa di una sospetta distorsione al ginocchio, e poi Davide Calabria. Preoccupano in particolare le condizioni del capitano rossonero, fermatosi improvvisamente al 39’ dopo aver effettuato uno scatto: l’esterno del Milan non è riusito a rialzarsi con le proprie gambe neppure dopo l’intervento dei sanitari ed ha dovuto lasciare il campo in barella per un infortunio al flessore che sembra serio, venendo sostituito da Pierre Kalulu, tornato per una sera nella posizione originaria di esterno destro difensivo dopo aver iniziato la gara in panchina per fare spazio a Simon Kjaer, schierato in coppia con Tomori come contro il Napoli. E per completare il sabato da incubo a metà ripresa si è fermato anche lo stesso danese, costretto a uscire per un risentimento muscolare e a cedere la fascia da capitano a Sandro Tonali.

Infortunio, quanto mi costi? I milioni persi dai club di Serie A
Guarda la gallery
Infortunio, quanto mi costi? I milioni persi dai club di Serie A

Milan, l'infermeria è stracolma

Considerando l’assenza dell’ultim’ora di Junior Messias, fermato da un risentimento muscolare e sostituito nella formazione titolare proprio da Saelemaekers, il numero degli assenti per il Milan sfiora quindi la doppia cifra, dal momento che ad Empoli mancavano, oltre a Ibrahimovic e al lungodegente Florenzi, anche Theo Hernandez, vittima di uno stiramento all’adduttore e sostituito da Fodé Ballo-Touré, al debutto stagionale. Ancora out anche Divock Origi e a Mike Maignan, quest’ultimo infortunatosi in nazionale. Nessuno di questi sembra recuperabile per il trittico di gare di fuoco che attende il Milan, che sabato 8 ottobre riceverà la Juventus prima e dopo la sfide di Champions League contro il Chelsea.

Ibra aziona l'orologio: "Start"
Guarda il video
Ibra aziona l'orologio: "Start"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Milan, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti