Renica su Osimhen: "È un altro Petagna"

L'ex azzurro: "Non abbiamo certezza che arriverà in doppia cifra, per lo scudetto serve gente come Cavani e Higuain"
Renica su Osimhen: "È un altro Petagna"© FOTO MOSCA

NAPOLI - "Capisco l'adrenalina e la tensione di Insigne, ma Lorenzo è anche capitano ed è solo stato applicato il regolamento". Così Alessandro Renica, ex calciatore del Napoli e ora allenatore (in cui ha militato dal 1985 al 1991), è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo sull'episodio che ha coinvolto Insigne, espulso per alcune parole di troppo rivolte all'arbitro Massa nella gara di ieri persa con l'Inter. "Oltre al danno c'è la beffa. Da ex giocatore condivido le parole di Gattuso. Ma, da allenatore, lo rimprovero e dopo lo multo. Certo è anche vero che i comportamenti arbitrali non sempre sono stati uniformi" ha spiegato Renica.

Insigne rosso, Mertens ko: l'Inter batte il Napoli con Lukaku
Guarda la gallery
Insigne rosso, Mertens ko: l'Inter batte il Napoli con Lukaku

"Il Napoli ha avuto sfortuna e non è da grande squadra attaccarsi alle decisioni di squadra", ma il problema secondo lui è un altro. "Forse manca un attaccante che concretizzi tutta la mole di gioco. Petagna si impegna molto ed ha buone prospettive, ma il Napoli non lo può aspettare: è mancato il giocatore che ti faceva la differenza davanti alla porta. Osimhen? È un altro Petagna, non abbiamo la certezza che arrivi in doppia cifra". Poi la chiosa finale: "Mertens? È un giocatore importante, ma per vincere lo scudetto manca un giocatore come Higuain o Cavani".

Insigne, Gattuso e la libertà di vaffa
Guarda il video
Insigne, Gattuso e la libertà di vaffa

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti