Napoli, piace Mandava. Per la mediana c'è Basic

De Laurentiis valuterà le cessioni e, intanto, interesse per Senesi e D'ambrosio
Napoli, piace Mandava. Per la mediana c'è Basic© Getty Images

NAPOLI - Spalletti è ufficialmente da ieri il nuovo allenatore del Napoli: e ora, ma sempre nel nome del 4-2-3-1, può nascere il Napoli di Spalletti. La squadra, il gruppo, tutti gli uomini di Luciano e che Luciano dovrà rigenerare soprattutto nello spirito dopo l'harakiri di nome Champions andato in scena appena una settimana fa. Il nuovo corso è già cominciato e il nuovo allenatore parte da una base importante: la squadra, così com'è, gli piace. Difficile dire il contrario, considerando la profondità della rosa e il talento messi insieme un annetto fa, ma tutto comunque dipenderà dalle conferme. E dunque dalle tre situazioni bollenti: Koulibaly e Fabian, pezzi pregiati in vetrina che al cospetto di offerte irrinunciabili sono considerati cedibili; e Insigne, il capitano, il leader ritenuto incedibile che però è entrato nell'ultimo anno del suo rapporto contrattuale (scadenza 2022). Il ds Giuntoli ha parlato al telefono con De Laurentiis e poi con Spalletti, già prima della fine della stagione il Napoli aveva messo le mani sul terzino sinistro del Lilla: Reinildo Mandava. Nel mirino anche l’argentino Marcos Senesi, 24 anni, difensore centrale del Feyenoord.  

Napoli fuori dalla Champions League: il Verona beffa Gattuso
Guarda la gallery
Napoli fuori dalla Champions League: il Verona beffa Gattuso

Koulibaly, Ruiz e Insigne

Le prime schermaglie di un mercato che questa volta è indissolubilmente legato al piano-cessioni: Spalletti non sa ancora se potrà contare su Koulibaly, che ha chiesto un colloquio con De Laurentiis in merito al futuro, e su Fabian, fermo nella sua decisione di non affrontare il discorso del rinnovo da più d'un anno e ora impegnato nella preparazione dell'Europeo con la Roja. Le tre grandi di Spagna lo seguono da sempre, ma l'interesse più concreto dall'estate 2020 è quello del Psg. Capitolo a parte merita Insigne: la telefonata con Spalletti è ovvia, ma fondamentale sarà soprattutto l'incontro con De Laurentiis: il rinnovo è un nodo. Inutile girarci troppo intorno.  
Napoli, ecco Spalletti: ora è ufficiale
Guarda il video
Napoli, ecco Spalletti: ora è ufficiale
 

Mandava e Basic

Già prima della fine del campionato il Napoli aveva puntato il mancino del Lille, Reinildo Mandava, terzino sinistro del Mozambico finito al centro di un incontro tra Giuntoli e il suo agente andato in scena al centro sportivo di Castel Volturno. Piace anche Basic, centrocampista centrale del Bordeaux in scadenza, nonché Senesi, centrale difensivo del Feyenoord e nel frattempo qualcosa si muove anche sul fronte Danilo D'Ambrosio, ex allievo di Spalletti all'Inter

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti