Koulibaly: "Dopo gli insulti subiti al Franchi tanto affetto dalla Toscana"

Il difensore senegalese del Napoli sempre in prima linea nella lotta contro il razzismo: "Dalla mia posizione voglio denunciare e combattere questo fenomeno"
Koulibaly: "Dopo gli insulti subiti al Franchi tanto affetto dalla Toscana"
2 min
TagsKoulibalyRazzismonapoli

NAPOLI - Il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly, nel corso di due video che lo vedono protagonista e che sono stati trasmessi durante un evento legato alla Festa della Toscana, in svolgimento al teatro 'La Compagnia' di Firenze, è tornato a parlare della sua lotta contro il razzismo e degli episodi avvenuti nel corso della partita contro la Fiorentina all'Artemio Franchi: "Dopo l'episodio di Fiorentina-Napoli mi sono documentato sulla Toscana e so che è una grande regione, di cultura e di arte. Io non pretendo nessuna scusa da parte dei toscani e dei fiorentini, ho ricevuto tanti messaggi, tanta solidarietà da parte loro e anche dal club viola e per questo li voglio ringraziare. Dobbiamo ripartire da questo, andare avanti e combattere il razzismo, è molto importante".

No al razzismo, striscione dei tifosi Napoli per Koulibaly al Maradona
Guarda la gallery
No al razzismo, striscione dei tifosi Napoli per Koulibaly al Maradona

Koulibaly, un calcio al razzismo

In quell'occasione il difensore senegalese fu oggetto di insulti razzisti da parte di un tifoso viola: "La mia - ha continuato il giocatore del Napoli - è la storia di un piccolo ragazzo che voleva diventare calciatore professionista. Grazie all'impegno, ai valori e alle origini sono diventato il calciatore famoso che sono oggi, ma sono molto contento perché sono la stessa persona di ieri. Non ho mai dimenticato i miei valori, le mie origini, per questo oggi sono qua a raccontare la mia storia. Purtroppo c'è un però. Il razzismo è ancora diffuso nella società e mi dispiace tanto, per questo, con la posizione che oggi ho nella società, voglio denunciare e combattere questo fenomeno perché ci sono tante persone che non hanno la fortuna di poterlo combattere. Io vista la mia posizione voglio prendere la voce di queste persone. È una lotta molto importante per me, ci tengo tanto, lo farò sempre da calciatore ma anche da uomo dopo il calcio".

Spalletti: "Siamo tutti Koulibaly"
Guarda il video
Spalletti: "Siamo tutti Koulibaly"


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti