Montefusco: "Napoli competitivo, non capisco i piagnistei"

L'ex allenatore degli azzurri ha parlato della situazione della squadra: "Perché pensiamo che le cose debbano andare male?"
Montefusco: "Napoli competitivo, non capisco i piagnistei"© FOTO MOSCA FOTO MOSCA FOTO MOSCA
Tagsnapoli

NAPOLI - Intervenuto a Radio Marte l'ex allenatore del Napoli Vincenzo Montefusco (dal 1995 al 199 tra primavera e prima squadra) ha fatto il punto della situazione della squadra. Secondo Montefusco non è il momento di piangere o fare drammi ribadendo il valore della rosa di Spalletti: "Se noi abbiamo detto all'inizio dell'anno che il Napoli aveva una rosa competitiva non capisco i piagnistei. Contro l'Atalanta il Napoli ha fatto una grandissima partita - aggiunge - Ovviamente ci sarebbe più possibilità di fare cambi ma domani giocheranno penso gli stessi. Perché pensiamo che le cose debbano andare male? Contro Atalanta e Sassuolo sono stati fatti errori nel finale di partita, anche con le sostituzioni".

Napoli-Leicester, Spalletti recupera Manolas

Montefusco: "Difesa a 3 bocciata"

L'ex allenatore non ha gradito la formazione scesa in campo contro l'Atalanta ma è ottimista per la sfida di Europa League contro il Leicester: "Difesa a 3? Contro l'Atalanta arrivavano da tutte le parti. Meglio il 4-3-3 o il 4-2-3-1. Dipende comunque molto dalla condizione di Zielinski. Il Leicester d'altronde non è una grandissima squadra. Perché dovremmo avere paura degli inglesi? Non vedo problemi, giochiamoci la partita come contro l'Atalanta - aggiunge - La gara contro gli orobici è stata ottima ma non mi sono piaciute alcune cose. Lozano non l'avrei mai tolto per esempio, forse anche Mertens. Il Napoli deve passare il turno e giocarsi la partita. Spalletti si preoccupa sempre del dopo: io penso sia necessario pensare partita per partita".

Napoli, Osimhen è tornato in campo
Guarda il video
Napoli, Osimhen è tornato in campo

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti