Napoli, senti il mental coach: "Osimhen deve controllare la frenesia"

Mauro Pepe analizza il nervosismo mostrato dall'attaccante: "La voglia di rivalsa rischia di fare solo casini. Un aiuto esterno potrebbe fargli bene"
Napoli, senti il mental coach: "Osimhen deve controllare la frenesia"© FOTO MOSCA

NAPOLI - Il ritorno in campo di Victor Osimhen dopo la frattura allo zigomo ed il Covid che gli ha impedito di partecipare alla Coppa d'Africa con la sua Nigeria, non è stato dei più semplici. I segnali di nervosismo mostrati dall'attaccante non sono passati inosservati: "Osimhen si deve concentrare solo sue alcune cose. L'impressione che ho - spiega ai microfoni di Radio Marte il mental coach Mauro Pepe - è che lui abbia troppa frenesia di dover dimostrare quanto vale. La voglia di rivalsa rischia di fare più casini che altro. Bisogna lavorarci dal punto di vista mentale". Spalletti potrebbe non essere la figura più adatta, secondo Pepe, per affrontare questo aspetto: "Lui è molto bravo - sottolinea l'esperto - ma anche un aiuto esterno di un mental coach gli può dare una mano. Bisogna capire da dove nasce la rabbia e canalizzarla su quello che lui deve fare in campo. Se riesce a farlo può diventare un crack".

Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona
Guarda la gallery
Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti