Napoli, da Deulofeu in poi: tutti in stand-by

Vendere prima di comprare: anche il Valencia per Politano aspetta di cedere Guedes
IN ARRIVO Gerard Deulofeu, attaccante spagnolo 28enne, è di fatto un nuovo giocatore del Napoli. La trattativa con l'Udinese è ai dettagli, si galleggia tra i 15 e i 18 milioni più bonus. Il calciatore guadagnerà 3 milioni fino al 2027© Getty Images
3 min
Fabio Mandarini

NAPOLI - Mertens in attesa e Deulofeu pure. Affare bloccato, strozzato da quelli che sono i nodi di un momento quantomeno delicato: la telenovela del rinnovo di Dries, giunta ormai alle battute finali; le cessioni di Demme e Politano; il destino di Ounas, tutto da definire. Già: Monza e Torino hanno chiesto informazioni, sono attratte dall’idea, ma la valutazione del Napoli va ben oltre i 10 milioni e nel frattempo lui non ha intenzione di rinnovare. Per il momento le cose stanno così: e il club, se alla fine il giocatore non porterà offerte degne di nota e neanche deciderà di prolungare, non esclude di tenerlo ai margini. Un po’ come il caso di Fabian: stile-Milik. Discorsi prematuri, comunque, come prematuro è ipotizzare il finale della trattativa con il Valencia per Politano: il Napoli chiede 15 milioni.

Il prezzo

E allora, stand-by: la vicenda relativa a Deulofeu, finita in ghiaccio da qualche giorno, è lo specchio della tattica attendista che il club ha intrapreso fedele alle logiche direttive di fine campionato: si compra quando si vende. Il Valencia fa sul serio per Politano, ma il Napoli non intende concedere sconti considerando che l’esigenza di cambiare squadra è del giocatore: 15 milioni, il prezzo del suo cartellino. Ma fino a quando in Spagna non venderanno Guedes, inaugurando la collezione di milioni, sarà difficile operare in entrata. Anche Demme piace a Gattuso, però il discorso è identico.
Tutto bloccato un po’ ovunque, insomma, ma il ds Giuntoli tiene calde varie piste: con il Wolfsburg per Brekalo, nel mirino da tempo; con il Bodø per Solbakken, inseguito anche dalla Roma. Sul fronte della difesa, con l’affare Østigard frenato da complicazioni economiche con il Brighton, si valutano anche i profili di Casale del Verona e del diciannovenne Colwill del Chelsea.

Ounas e Osi

Sul fronte dei potenziali casi, oltre alla posizione di Fabian comincia a emergere quella di Ounas: Adam per il momento non ha intenzione di rinnovare il contratto in scadenza nel 2023, mosso com’è dalla voglia di mettersi in gioco con continuità, ma il Napoli crede molto in lui e lo valuta oltre 10 milioni. Quindici di partenza, stando a quelle che sono le idee di base, ma comunque trattabili: se la situazione non si sbloccherà, e se lui alla fine opterà per restare a scadenza, il club potrebbe anche scegliere la linea-dura. Intanto, le vacanze nigeriane di Osimhen sono state disturbate da una questione di carattere legale: secondo il racconto dei media locali, un parente di Osi che in passato avrebbe fatto parte del suo vecchio entourage, lo avrebbe citato in tribunale per una questione legata a certe commissioni.

Napoli, le 72 ore che decidono il futuro di Mertens
Guarda il video
Napoli, le 72 ore che decidono il futuro di Mertens


Commenti