Lipsia, Elmas ricorda Napoli: "Ho fatto una scelta, ma quante differenze"

Le parole dell'ex calciatore azzurro in vista della sfida di Champions League tra il club tedesco e il Real Madrid

Questa sera cominceranno gli ottavi di finale di Champions League, con il Real Madrid che affronterà il Lipsia. La compagine tedesca ha in rosa Elmas. L'ex attaccante del Napoli si è trasferito nel corso della sessione invernale di mercato e ha spiegato la scelta nel corso di una intervista rilasciata a Marca: "È difficile affrontare un trasferimento in inverno. Ho lasciato cinque anni spettacolari a Napoli. E me ne andavo dopo aver vinto lo scudetto. Ho fatto questa scelta perché andavo in una squadra forte, vincente, conosciuta da tutti, che gioca sempre in Champions. E soprattutto perché lavora molto con i giovani e guarda al futuro". 

Elmas e la vittoria dello scudetto con il Napoli

Elmas ha poi proseguito: "Lo scudetto a Napoli è stato qualcosa che non si può spiegare. Vincere con il Napoli è sempre più difficile. È una città di gente dal sangue caldo, innamorata del calcio e della propria squadra. È qualcosa che può solo essere sperimentato. Ho avuto la fortuna che la mia pelle provasse questa sensazione. Napoli e la sua gente saranno sempre nel mio cuore. Lì si mangia benissimo, c'è il sole, il mare, la vita di strada... La Germania è un po' più fredda, ma mi sto abituando. Lipsia è piccola, ma molto bella. E molto pulito. I tedeschi sono un po’ più puntuali e precisi. Mi sto abituando poco a poco". 

Elmas e le differenze tra Lipsia e Napoli

"Qui si gioca sempre con uno stadio pieno, davanti a quasi 50.000 persone. L'atmosfera è diversa da Napoli, ma si genera un clima straordinario. Si gode dal campo. Loro guardano le partite, si divertono. Ciò che vogliono sono partite aperte, frenetiche ed emozionanti. Differenze con Napoli? Diciamo che qui è un po' più tranquillo. Qui ti lasciano vivere. Puoi uscire tranquillamente. Mi piace, perché per sette anni a Istanbul e a Napoli era impossibile andare da nessuna parte. Qui vivo tranquillo, non leggo niente. Sono molto felice". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elmas e la sfida tra Lipsia e Real Madrid

Elmas è passato a parlare della sfida di questra sera con il Real Madrid: "Abbiamo attraversato un momento difficile, ma stiamo migliorando sempre di più. Abbiamo vinto ancora e questo ci dà la fiducia necessaria per affrontare una delle migliori squadre al mondo. Sarà difficile, non c’è bisogno che ce lo dica nessuno. Quando giochi contro il Real impari tante cose. Tutti i loro giocatori sono intelligenti, esperti nel loro lavoro. Come non imparare da Modric o Kroos! Ogni calciatore che gioca per il Real Madrid ha una fiducia incredibile. È un altro livello nel mondo del calcio. Detto questo bisogna sempre dare qualcosa in più di loro e questo non è facile. Ma vediamo cosa succede. Attaccano sempre, con gente molto completa in ogni parte del campo. Sarà molto difficile! Ma l'intensità che mettiamo nelle partite non sarà facile neanche per loro". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questa sera cominceranno gli ottavi di finale di Champions League, con il Real Madrid che affronterà il Lipsia. La compagine tedesca ha in rosa Elmas. L'ex attaccante del Napoli si è trasferito nel corso della sessione invernale di mercato e ha spiegato la scelta nel corso di una intervista rilasciata a Marca: "È difficile affrontare un trasferimento in inverno. Ho lasciato cinque anni spettacolari a Napoli. E me ne andavo dopo aver vinto lo scudetto. Ho fatto questa scelta perché andavo in una squadra forte, vincente, conosciuta da tutti, che gioca sempre in Champions. E soprattutto perché lavora molto con i giovani e guarda al futuro". 

Elmas e la vittoria dello scudetto con il Napoli

Elmas ha poi proseguito: "Lo scudetto a Napoli è stato qualcosa che non si può spiegare. Vincere con il Napoli è sempre più difficile. È una città di gente dal sangue caldo, innamorata del calcio e della propria squadra. È qualcosa che può solo essere sperimentato. Ho avuto la fortuna che la mia pelle provasse questa sensazione. Napoli e la sua gente saranno sempre nel mio cuore. Lì si mangia benissimo, c'è il sole, il mare, la vita di strada... La Germania è un po' più fredda, ma mi sto abituando. Lipsia è piccola, ma molto bella. E molto pulito. I tedeschi sono un po’ più puntuali e precisi. Mi sto abituando poco a poco". 

Elmas e le differenze tra Lipsia e Napoli

"Qui si gioca sempre con uno stadio pieno, davanti a quasi 50.000 persone. L'atmosfera è diversa da Napoli, ma si genera un clima straordinario. Si gode dal campo. Loro guardano le partite, si divertono. Ciò che vogliono sono partite aperte, frenetiche ed emozionanti. Differenze con Napoli? Diciamo che qui è un po' più tranquillo. Qui ti lasciano vivere. Puoi uscire tranquillamente. Mi piace, perché per sette anni a Istanbul e a Napoli era impossibile andare da nessuna parte. Qui vivo tranquillo, non leggo niente. Sono molto felice". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Lipsia, Elmas ricorda Napoli: "Ho fatto una scelta, ma quante differenze"
2
Elmas e la sfida tra Lipsia e Real Madrid