Il dentista dei giocatori: "Spinazzola e Veretout al top. Che lavoro con Pellegrini e Luis Alberto!"

Il dottor Puzzilli: "Il corretto controllo dentale è fondamentale per le performance di un atleta. Bocciai io l'acquisto di Cissokho al Milan"
Il dentista dei giocatori: "Spinazzola e Veretout al top. Che lavoro con Pellegrini e Luis Alberto!"
Jacopo Aliprandi

ROMA - Qualità, tecnica e forza fisica non bastano, per una performance ottimale i calciatori devono curare ogni aspetto del proprio corpo, a cominciare dai denti. Una delle cause che portano a cronici infortuni muscolari è legata al non corretto controllo dentale, in molti casi il punto di partenza di problemi posturali. Di casi nel calcio ce ne sono a bizzeffe, uno dei più eclatanti riguarda il mancato acquisto da parte del Milan di Aly Cissokho nell’estate del 2009, bocciato dal dottor Daniele Puzzilli, dentista di tanti giocatori e Vip, allora consulente del club rossonero. Il dentista in questi ultimi giorni è finito al centro delle notizie sportive per le dichiarazioni post Bologna-Roma di Leonardo Spinazzola, tra i migliori giocatori in questa prima parte di stagione: “Cosa è cambiato rispetto a prima? Ho cambiato il dentista, adesso porto il bite e faccio più esercizi tutti i giorni, anche dopo la partita”. Il dottor Puzzilli ha spiegato al Corriere dello Sport come è riuscito a rigenerare Spinazzola e tanti altri giocatori, della Roma e non solo. 

Burioni shock sulla Roma: "Meglio il Covid”. Poi le scuse

Spinazzola è rinato, merito anche del suo lavoro?
“Leonardo è stato mandato da me dallo staff medico della Roma quando sbarcò nella Capitale. Alla sua prima visita Spinazzola aveva uno squilibrio clamorosamente importante legato alla bocca. Lui ha una dentatura molto buona, ma l’occlusione era incredibilmente sbilanciata: mi sorprende che un giocatore nella sfera Juventus non fosse mai stato esaminato da un punto di vista dentale. Abbiamo applicato un bite messo nell’arcata inferiore, un apparecchio trasparente che utilizza durante gli allenamenti, le partite e la notte per ridare una simmetria e una sincronia muscolare. Utilizzandolo migliora la performance ed elimina il rischio di infortuni muscolari”. 

Magica Roma, Bologna spazzato via da una cinquina
Guarda la gallery
Magica Roma, Bologna spazzato via da una cinquina

Nel 2009 il Milan decise di non acquistare Cissokho proprio per problemi dentali.
“L’ho bocciato io quell’acquisto. Ero consulente del Milan all’epoca. Ma non è una novità questa di Spinazzola, sono venticinque anni che faccio solo questo. Dai tempi di Vieri, Alberto Tomba, Fiona Mei… In ogni sport c’è il bisogno di controllare bene la condizione dei denti, altrimenti può risentirne tutto il fisico. Faccio un altro esempio”. 

Roma, Fonseca torna a Braga: tutto sull'avversaria di Europa League

Prego.
“Tutti si sono dimenticati che Luis Alberto non ha praticamente giocato al suo primo anno e mezzo alla Lazio. Aveva una serie di infortuni muscolari che si trascinava da tanto tempo, poi è venuto da me e abbiamo lavorato sui suoi problemi dentali fino ad eliminarli del tutto. Della Lazio seguo metà squadra: da Luis Alberto a Luiz Felipe, poi Correa, Milinkovic-Savic”. 

Gli altri giocatori della Roma?
“Pellegrini consigliò a Leonardo di affidarsi a me. Con Lorenzo stiamo finendo un lavoro ancor più importante di Spinazzola: il riequilibrio dell’occlusione. È stato sfortunato ad avere tanti traumi, ma a livello muscolare ha avuto un riequilibrio molto importante. Con lui non abbiamo utilizzato il bite ma mascherine che allineano l’occlusione. Discorso diverso invece per Veretout, che ha lo stesso problema di Spinazzola e quindi porta il bite e sta facendo prestazioni molto importanti. Della Roma otto undicesimi dei titolari sono miei pazienti”. 

Roma, Mirante: "Possiamo dare fastidio a chi è davanti in classifica"

Inzaghi sfida Inzaghi. “Insostenibile l'ingaggio di Messi”
Guarda il video
Inzaghi sfida Inzaghi. “Insostenibile l'ingaggio di Messi”

Il controllo del giocatore ogni quanto avviene?
“Giocatori che sono in questo tipo di ottimizzazione li vedo una volta ogni venti giorni. Poi ci sono giocatori che hanno bisogno di controlli più frequenti che hanno bisogno di un controllo ogni quindici giorni, ma non è il caso di Spinazzola che è un ragazzo intelligente e ha subito capito l’importanza di questo lavoro che stiamo facendo”. 

Ha sentito Spinazzola dopo la gara contro il Bologna?
“Io non ho seguito la partita, mi sono arrivati una serie di messaggi di colleghi che mi avevano comunicato le parole di Leo. Una volta arrivato a casa mi arriva il messaggio di Spinazzola: “Doc ho parlato di te, spero ti faccia piacere. Ho parlato del bite e di come mi hai cambiato la vita”. È stato molto riconoscente”. 

Roma, Fonseca: "Conosco bene il Braga, gara complicata"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti