Roma, tensione a Trigoria: la Curva Sud protesta, confronto diretto con i giocatori

I gruppi del tifo organizzato hanno manifestato contro la squadra aspettandosi un finale di stagione dignitoso. Striscione: "Noi a prescindere e ad oltranza romanisti per sempre, voi su contratto e di passaggio. Non dimenticatelo mai!"
Roma, tensione a Trigoria: la Curva Sud protesta, confronto diretto con i giocatori
Jacopo Aliprandi
TagsRomaTrigoriaCurva Sud

ROMA - Dall'abbraccio emozionante di otto giorni fa a Trigoria, con quasi duemila persone a sostenere la squadra in partenza per Manchester, alla contestazione per lo scarso impegno dei giocatori messo in questa ultima parte di stagione tra campionato e coppa fino alla richiesta di maggiore impegno per queste ultime quattro partite di campionato.

Roma, contestazione a Trigoria: la Curva Sud a confronto con giocatori

I gruppi della Curva Sud (circa 150 tifosi) questa mattina si sono riuniti davanti ai cancelli del Fulvio Bernardini per manifestare per le deludenti prestazioni che hanno portato al settimo posto in classifica e l'eliminazione in semifinale di Europa League. Non è bastato l'ingaggio di Mourinho per calmare le acque, tutti i gruppi del tifo organizzato si sono radunati nel piazzale Dino Viola per chiedere ai calciatori un degno finale di stagione, vincendo le ultime quattro partite e, soprattutto, il derby. Davanti al centro sportivo sono arrivati immediatamente due blindati, con la polizia che si è schierata davanti ai cancelli d'ingresso. I tifosi hanno anche esposto anche uno striscione: "Noi a prescindere e ad oltranza romanisti per sempre, voi su contratto e di passaggio. Non dimenticatelo mai!". Firmato Curva Sud. 

Roma, esce la squadra da Trigoria: tifosi in delirio
Guarda il video
Roma, esce la squadra da Trigoria: tifosi in delirio

Dentro Trigoria incredulità per il raduno dei tifosi, Tiago Pinto è sceso nel piazzale per cercare di capire la situazione insieme agli addetti alla sicurezza. Presenti anche i Friedkin, increduli per la vicenda. Una delegazione di giocatori (tra i più rappresentativi, Dzeko e Pellegrini in testa) ha deciso di uscire da Trigoria per avere un confronto diretto con i tifosi, per cercare di chiarire la situazione, sottolineando il loro impegno per la maglia e per il club. Ai giocatori è stato chiesto di vincere le ultime gare, specialmente il derby vista la figuraccia dell'andata con il 3-0 biancoceleste. Il confronto è durato circa un quarto d'ora, con i giocatori che hanno provato a spiegare i motivi del loro calo nel rendimento. La curva Sud ha lasciato Trigoria dopo un'ora di manifestazione. Una mattinata turbolenta, caotica e inaspettata.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti