Venezia-Roma, l’ex arbitro Marelli: “Inspiegabile il rigore su Caldara”

L'ex arbitro critica Aureliano e Fabbri: "Rigore oggettivamente inesistente e fatico a comprendere il mancato intervento del VAR"
Venezia-Roma, l’ex arbitro Marelli: “Inspiegabile il rigore su Caldara”© ANSA

ROMA - E' ancora polemica sulle decisioni arbitrali in Venezia-Roma, precisamente sul contatto Cristante-Caldara che ha portato al momentaneo pari della squadra di Zanetti. Questa volta a commentare le scelte di Aureliano nella gara dei giallorossi contro il Venezia è Luca Marelli. L'ex arbitro ha affermato con un tweet che il rigore assegnato agli uomini di Zanetti è spiegabile, ma ciò che fa discutere è il mancato intervento del VAR. "Spinta di Kiyine su Ibanez. Vabbé, ci può stare di lasciar correre. Il rigore (fischiato in ritardo) per fallo di Caldara su Cristante lo trovo invece inspiegabile. Rigore oggettivamente inesistente e fatico a comprendere il mancato intervento del VAR", ha scritto Marelli su Twitter.

Abraham e Shomurodov non bastano: crisi Roma, vince il Venezia
Guarda la gallery
Abraham e Shomurodov non bastano: crisi Roma, vince il Venezia

Maglia Abraham: scopri l'offerta

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti