Roma, Smalling migliora: potrebbe andare in panchina

Il difensore inglese vede la luce: inizia una settimana importante che potrebbe finire con una convocazione contro l'Inter
3 min
Lorenzo Scalia

ROMA - Scatta una settimana lunga e importante che va finire sabato con Roma-Inter, il grande appuntamento dell’Olimpico. Daniele De Rossi ha concesso un giorno di riposo alla squadra dopo il poker rifilato al Cagliari e attende oggi Dybala e compagni a Trigoria per il primo allenamento in vista della prima vera sfida da bollino rosso della nuova era. Chris Smalling sta facendo progressi, si stava già allenando insieme ai compagni senza caricare più di tanto. I prossimi giorni saranno fondamentali per un'eventuale convocazione, la prima dopo sei mesi passati ai box, dopo aver giocato solo tre partite (neanche ai suoi soliti livelli) prima di fermarsi. Nulla è ancora certo. Serviranno dei test fisici per il via libera definitivo. Se l’inglese dovesse ricevere riscontri positivi da se stesso e dallo staff medico si potrebbe accomodare in panchina sabato. In caso contrario potrebbe essere convocato per la gara di Europa League contro il Feyenoord. Il countdown comunque è scattato. Ci siamo quasi. Smalling vede la luce in fondo al tunnel.   

Roma, Renato Sanches c'è 

Per il resto non ci sono particolari problemi da gestire in infermeria. Pellegrini e Llorente hanno subito acciacchi non preoccupanti, la stessa cosa vale per Angeliño, sostituto con Kristensen a causa dei crampi. Anche Renato Sanches sta bene. È pienamente recuperato. De Rossi aveva in mente di inserirlo in corsa contro il Cagliari insieme a Baldanzi. Infatti, il portoghese si era scaldato a bordo campo prima di essere richiamato in panchina. Un dietrofront dovuto al problema accusato da Angeliño. Bruciato un cambio, l’allenatore ha preferito far esordire l’ex Empoli. Intanto il Feyenoord, eurorivale della Roma, perde il portiere titolare Bijlow per un infortunio al polpaccio: salterà la doppia sfida di Europa League


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti