Sampdoria, Ranieri:
© LAPRESSE
Sampdoria
0

Sampdoria, Ranieri: "Chance per Rigoni? Sicuramente sì"

Il tecnico blucerchiato: "A lui chiedo continuità, in questi giorni gli ho visto fare cose egregie. Mi aspetto un'Udinese in salute, è una squadra che si compatta e riparte velocemente"

GENOVA - A due giorni dalla sfida contro l'Udinese, il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha parlato in conferenza stampa: "La squadra riparte da un momento positivo. La gara con l'Atalanta ci ha detto che lottando e soffrendo possiamo fare buone cose. Dobbiamo partire dallo spirito di sacrificio che mettono in campo i ragazzi. Mi aspetto un'Udinese in salute. Una squadra che si compatta e riparte velocemente. Non avrà il punto di riferimento ma in avanti ci sono due giocatori che vanno in verticale. Lo vedremo domenica sera se la sosta ha fatto bene o male. Devo però dire che lavorare con la rosa fa davvero piacere". Sull'assenza di Bereszynski: "Aveva avuto un inizio un po’ in sordina, almeno con me. Poi si era ripreso ed è arrivato questo infortunio. Come sostituto abbiamo Depaoli. Aspettiamo il polacco a braccia aperte ma non abbiamo paura". Ranieri disse prima della sosta che avrebbe lavorato sulla testa dei giocatori: "Qualcosa è cambiato? Lo spero. Sono sempre come San Tommaso: se non vedo e tocco, non credo. Quagliarella sta facendo buone cose, è vicino a sbloccarsi. Chance per Rigoni? Sicuramente. In questi due allenamenti ha fatto cose egregie e vorrei che siano l'inizio di una continuità, cosa che chiedo a lui. Io cerco di mettere i miei nelle condizioni di far gol. Se so che una squadra va in difficoltà pressando alto, faccio così. Se invece posso far male ad un'altra attendendola, ecco che il mio atteggiamento sarà differente. Dovremo interpretare la gara con attenzione".

"Ogni partita è uno spartiacque. Ogni gara può essere quella giusta per farci prendere fiducia. Dobbiamo sapere che siamo in difficoltà e dobbiamo premunirci. Come? Preparandoci al peggio. Nella parte offensiva sto vedendo che i giocatori di qualità stanno entrando in sintonia con le mie idee. Se continuano a fare quanto fatto in allenamento, dovremo essere vicini allo sbloccarci. Ekdal ha ricevuto una botta, ha un ematoma importante ma più corre e più si scioglie. Non dovrebbe avere problemi. Gabbiadini sta bene. Onestamente, sono contento di tutti i ragazzi". Luca Gotti, da tecnico ad interim, è stato confermato sulla panchina friulana: "Contano i risultati. Andato via Tudor la squadra sta facendo bene, è compatta, sta attenta dietro, è dura e arcigna e con pochi passaggi arriva dall'altra parte. Da secondo ha studiato bene e sta facendo rendere bene i giocatori".

Samp, Ferrero vuole Florenzi

Tutte le notizie di Sampdoria

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti